BSB Croft Prove Libere 1: Michael Laverty leader sul bagnato

BSB Croft Prove Libere 1: Michael Laverty leader sul bagnato

Bene le Kawasaki e John Hopkins, subito quarto

Commenta per primo!

Il British Superbike si presenta a Croft per la terza tappa nell’arco di un mese dall’esordio stagionale di Brands Hatch incontrando la pioggia. Su asfalto bagnato si è così disputata la prima sessione di prove libere con 36 piloti in pista per uno schieramento quasi completo (manca soltanto Dennis Hobbs, ancora in infermeria): rientrano dopo i vari acciacchi John Laverty e Graeme Gowland, debuttano finalmente il campione Stock 600 in carica Joshua Day e Nick Medd con nuovamente al via Jenny Tinmouth (non qualificatasi a Oulton Park) e, soprattutto, Tommy Hill. Il pilota Swan Yamaha, con una spalla sinistra a pezzi complice la rovinosa caduta nel Warm Up di Oulton Park, ha passato questa mattina la visita medica di controllo e prenderà parte al week-end di gara cogliendo subito l’ottavo tempo sul tracciato dove vinse lo scorso anno in Gara 1.

L’ex leader della classifica di campionato dovrà tuttavia vedersela con Michael Laverty, suo compagno di squadra e rivale sul tracciato dello Yorkshire lo scorso anno, il più veloce nella prima sessione di prove libere in 1’21″442, “spronato” probabilmente dalla doppietta di suo fratello Eugene nel mondiale a Monza con, sostanzialmente, la stessa moto a disposizione (motore, sospensioni, elettronica…). M-Lav ha preceduto di 3 decimi Stuart Easton con una Kawasaki in forma, testimoniato dal quinto tempo di Gary Mason, con a sorpresa Peter Hickman terzo assoluto con la CBR ex-HM Plant oggi del Tyco Racing.

Buona “prima” a Croft anche per John Hopkins, quarto su di un tracciato visto soltanto con una GSX-R stradale, ma determinato a conquistare una nuova vittoria dopo la storica e strepitosa affermazione di Oulton Park. Tra i “big” Michael Rutter, vincitore sotto la pioggia lo scorso anno a Knockhill e Silverstone, è sesto con la Ducati del Riders Motorcycles con la quale tra pochi giorni darà l’assalto alla North West 200, lasciandosi alle spalle il leader di classifica Shane Byrne, Tommy Hill, Loris Baz (9°, esordiente a Croft nel BSB lo scorso anno) e Joshua Brookes che completa la top-10.

Se Ryuichi Kiyonari ci è andato fin troppo cauto in queste prove spiccando il 24° tempo, hanno girato poco a seguito di una caduta Jon Kirkham (Crescent Suzuki) e Tommy Bridewell (Tyco Honda), per non parlare di Chris Walker che ha percorso soltanto 1 giro con la Kawasaki del team anglo-italiano Pr1mo Racing. Nella “Evo” best-time di Simon Andrews con la Ninja del PR Racing (che presenta il nuovo sponsor Buy-Force.com) davanti alle Honda del Team WFR di Alex Lowes (eccezionale a Oulton Park) e Glen Richards. Ultimo in classifica il nostro Matteo Mossa sempre con la Suzuki del 777RR Motorsport.

MCE Insurance British Superbike Championship 2011
Croft, Classifica Prove Libere 1

01- Michael Laverty – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’21.442
02- Stuart Easton – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.314
03- Peter Hickman – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.315
04- John Hopkins – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.354
05- Gary Mason – MSS Colchester Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 0.394
06- Michael Rutter – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 0.420
07- Shane Byrne – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.606
08- Tommy Hill – Swan Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.655
09- Loris Baz – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.669
10- Joshua Brookes – Relentless Suzuki by TAS – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.889
11- James Westmoreland – Motorpoint Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.905
12- Dan Linfoot – Team Sorrymate.com – Honda CBR 1000RR – + 1.324
13- Simon Andrews – Buy-Force.com PR Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1.521
14- Alex Lowes – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.578
15- Glen Richards – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 1.766
16- Steve Brogan – Jentin Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.030
17- Ian Lowry – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 2.076
18- Martin Jessopp – Rapid Solicitors Bathams Racing – Ducati 1098R – + 2.323
19- Hudson Kennaugh – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 2.780
20- Craig Fitzpatrick – Close Print Finance BLDS – Honda CBR 1000RR – + 2.875
21- James Hillier – Bournemouth Kawasaki Racing – Kawasaki ZX-10R – + 3.158
22- Barry Burrell – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 3.518
23- John Laverty – Buildbase BMW Motorrad – BMW S1000RR – + 3.722
24- Ryuichi Kiyonari – HM Plant Honda – Honda CBR 1000RR – + 3.887
25- Tom Tunstall – Doodson Motorsport – BMW S1000RR – + 4.058
26- Aaron Zanotti – Quattro Plant Spike Racing – BMW S1000RR – + 4.118
27- Joshua Day – AIR Racing Two Brothers – Kawasaki ZX-10R – + 4.380
28- Jon Kirkham – Samsung Crescent Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.422
29- Patric Muff – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 4.495
30- Tommy Bridewell – Tyco Racing – Honda CBR 1000RR – + 4.932
31- Graeme Gowland – Team WFR – Honda CBR 1000RR – + 5.332
32- Jenny Tinmouth – Splitlath Motorsport – Aprilia RSV4 – + 5.817
33- Nick Medd – Boss D&B Racing – BMW S1000RR – + 6.625
34- Scott Smart – Moto Rapido – Ducati 1198R – + 8.226
35- Matteo Mossa – 777RR Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.768

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy