Fabrizio Pirovano, il commiato di Raymond Roche

Fabrizio Pirovano, il commiato di Raymond Roche

Il pilota francese campione del Mondo Superbike 1990 ha inviato a corsedimoto un toccante ricordo dell’amico-avversario.

Raymond Roche è stato uno dei primi, domenica mattina, a piangere  Fabrizio Pirovano. Il campione del Mondo Superbike 1990, primo titolo iridato conquistato dalla Ducati, ha postato le sue condoglianze in calce al nostro ricordo del grande campione scomparso.

cover saluto“E’ con grande tristezza che apprendo questa triste notizia” ha scritto sul nostro sito Rayomond. “Alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi tifosi le mie condoglianze. Riposa in pace, mio veloce amico”

Raymond Roche, adesso 59enne, è stato uno dei grandi protagonisti dell’era pioneristica della Superbike. Approdò in Ducati nel 1989, dopo esser stato per parecchi anni uno dei più competitivi in 500 con Honda e Yamaha ufficiali, mietendo subito successi con la rossa 851, la prima Superbike uscita da Borgo Panigale. Fantastici i testa a testa che Pirovano e Roche ingaggiarono nel 1990: il francese vinse otto gare, conquistando il Mondiale a Phillip Island, in Australia, con una prova d’anticipo. Il duello più bello fu in Malesia, la domenica precedente, quando Fabrizio vinse due volte rinviando la festa Ducati. Nella foto d’apertura Roche e Pirovano sul podio di Le Mans 1990, dove il francese fece doppietta.

Roche ha chiuso con le corse nel 1992, ritirandosi a vita privata per occuparsi dei suoi molteplici affari. Non si è più rivisto su un  circuito, neanche alla festa dei 25 anni della Superbike organizzata dal promoter Flammini nel 2012. Ma non ha dimenticato.

Grazie di cuore, Raymond.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy