Carmelo Ezpeleta: “La MotoGP avrà 22 gare, il ritiro di Rossi? Un insulto”

Carmelo Ezpeleta: “La MotoGP avrà 22 gare, il ritiro di Rossi? Un insulto”

Il patron della Dorna, promoter della MotoGP e Superbike, intervistato da La Gazzetta dello Sport

Commenta per primo!

Carmelo Ezpeleta intervistato da La Gazzetta dello Sport in edicola giovedi 20 luglio. Il monopolista della gestione del motociclismo (MotoGP, Superbike, CEV, MotoAmerica, Asian Cup, ect.) parla del futuro del Motomondiale e di quanto durerà Valentino Rossi. Ecco alcune parti dell’intervista di Paolo Ianieri.

Nel 2016 la MotoGP ha entusiasmato con 9 vincitori, ora con 4 piloti in 10 punti a metà stagione sta andando oltre.

“A me non interessa un Mondiale con tanti vincitori, ma uno competitivo e divertente. E le scelte regolamentari di qualche anno fa dimostrano che la strada è giusta.”

Yamaha, Honda e Ducati hanno vinto almeno due gare. All’appello manca la Suzuki.

“Suzuki ma anche Aprilia e KTM. Aprilia ha dimostrato di essere abbastanza vicina. Ha problemi di affidabilità, ma lotta davanti. Mentre la Suzuki credo abbia pagato l’infortunio di Rins. Gareggiare con solo una moto non è facile e dimostra che, con il livello di oggi, per una Casa schierare almeno 4 moto è importantissimo.”

I vertici Suzuki sono restii, riuscirà a convincerli?

“Non devo convincere nessuno, lo stanno facendo da soli”. 

Non si è ancora visto il calendario 2018. Il Qatar è un problema?

“Al momento no”.

Entra la Thailandia?

“Ci stiamo lavorando, ma non c’è nulla di definito.”

Nel 2019 arriverà la Finlandia?

“A fine mese andrò a vedere il progresso dei lavori (del KimyRing, 110 chilometri a est di Helsinki, ndr). L’obiettivo è correre nel 2019 altrimenti sarà l’anno dopo.”

Venti è il numero massimo di GP in calendario?

No. Non arriveremo subito a 20 ma il numero ideale è 22″.

Il 2018 potrebbe essere l’ultimo anno di Valentino Rossi.

Mi lascia perplesso che qualcuno mi chieda solo in base a una carta d’identità cosa succederà con Valentino. A uno a cui in Francia non basta finire secondo e cade per fare primo, e che poi vince in Olanda, noi chiediamo quando si ritira? Sento dire che gli ho offerto un team in MotoGP ma non ne abbiamo mai parlato, mi sembra quasi un insulto chiedere ad uno tra i primi nel Mondiale quando si ritira. Vale è straordinario, ma ha anche reso straordinari gli altri.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy