Superbike: Ten Kate liquida le Honda CBR-RR ma il futuro è nebbia

La squadra olandese mette in vendita le moto 2018 a 85.000 mila € e lotta per non uscire di scena. Ma sarà durissima

Persa la fiducia Honda, che dal 2019 gestirà in forma diretta l’impegno nel Mondiale Superbike,  il team olandese Ten Kate corre contro  il tempo per non uscire dal giro. “Il nostro desiderio è restare sulla griglia 2019, stiamo parlando con alcuni Costruttori e potenziali sponsor, ma finora non abbiamo niente di concreto in mano” ammette Kervin Bos, uomo di fiducia dei cugini Ronald e Gerrit Ten Kate.

OPPORTUNITA’ –  Il promoter Dorna, che al momento ha solo 18 iscritti permanenti al Mondiale, spera che Ten Kate possa rimettersi in pista a partire dal primo round europeo, il 6-7 aprile ad Aragon, saltando Australia e Thailandia. Ma sembra un’impresa ai limiti dell’improbabile. Kawasaki, Ducati e Yamaha,  hanno già non solo i team factory, ma anche diverse strutture satellite, improbabile che Ten Kate possa trovare opportunità. BMW farà gestire l’impegno ufficiale ai britannici di Shaun Muir Racing, mentre MV Agusta è uscita di scena con la F4 che non garantirebbe in ogni caso un livello di competitività accettabile. L’ipotesi Aprilia, tutta concentrata sulla MotoGP, è sfumata sul nascere. Resterebbe la Suzuki, che però non pare così interessata al Mondiale.

VENDITA – Intanto Ten Kate ha messo in vendita la CBR-RR versione 2018, al costo di 85.000 € Aldilà del valore tecnico, è un pezzo destinato a diventare da collezione: potrebbe infatti essere l’ultima Honda Ten Kate ad essere scesa in pista nel Mondiale.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy