MotoGP, Thai Test: Honda in testa con Marquez e Pedrosa

Il campione del mondo in carica ed il pilota di Sabadell monopolizzano la testa della classifica odierna. A seguire un sorprendente Jack Miller e le Yamaha di Vinales e Zarco.

Seconda giornata al Chang International Circuit con un’altra Honda in testa alla classifica: si tratta stavolta del pilota Repsol Honda Marc Marquez, che a fine giornata abbatte il muro di 1:30 e sopravanza così il compagno di squadra Dani Pedrosa, mentre ottimo terzo è Jack Miller con la GP 2017 del team Pramac Racing davanti a due Yamaha, quelle guidate da Maverick Vinales e Johann Zarco. Domani la terza ed ultima sessione di test per la categoria MotoGP sulla pista thailandese.

Nella seconda parte di giornata, con temperature sempre molto alte, assistiamo non solo a continue prove tecniche, ma anche a riferimenti cronometrati che subiscono ulteriori ribassi. Sembra premiare soprattutto il lavoro in casa Honda, che piazza sia Marquez (autore del miglior tempo con profilo aerodinamico standard) che Pedrosa in testa alla classifica: entrambi hanno lavorato su carenatura, setting, accelerazione (determinante oggi) e gomme, visti i dubbi riguardanti la durata degli pneumatici con queste temperature. Sorprende la terza piazza di Jack Miller, che continua nel migliore dei modi il suo processo di adattamento alla Ducati, determinato a dimostrare il suo potenziale, mentre a fine giornata risale Maverick Vinales, al lavoro come il compagno di squadra Valentino Rossi (14°) soprattutto sull’elettronica della M1 e capace di realizzare una serie di giri veloci che gli permettono di chiudere con il quarto tempo di giornata.

Johann Zarco è il secondo miglior pilota della casa dei tre diapason, come dimostra il crono a soli 86 millesimi dal compagno di marca, mentre ottiene un ottimo sesto posto Danilo Petrucci, impegnato in prove di carenatura sulla sua Desmosedici e mostratosi particolarmente soddisfatto del lavoro svolto. Test con due differenti profili aerodinamici anche per Alex Rins, protagonista di una caduta nella prima parte di giornata ma capace poi di confermarsi, chiudendo in settima piazza finale. Subito dietro ecco Cal Crutchlow, autore del miglior crono nel corso della prima giornata, mentre chiudono la top ten Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo, concentrati su prove comparative di tre tipi diversi di carenature sulle loro Ducati per trovare la combinazione migliore ed in pista anche oggi con un nuovo telaio.

Per quanto riguarda la ‘classifica’ dei rookie, il migliore è anche oggi Takaaki Nakagami, autore dei 15° miglior tempo ed ultimo ad accusare meno di un secondo di stacco dal leader Marquez. Dietro a lui c’è Franco Morbidelli, seguito dal compagno di squadra Thomas Luthi, da Hafizh Syahrin e da Xavier Simeon. Si torna in pista domenica per la giornata finale di test, nel corso della quale i piloti proveranno un’uscita dalla pit lane modificata (quella attuale non ha convinto i piloti) ed un orario differente: si comincia alla solita ora (alle 9.00 locali), ma si finisce mezz’ora prima (quindi alle 17.00 locali).

La classifica a fine giornata

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy