MotoGP, Test Qatar: Iannone all’ultimo davanti a Dovizioso e Marquez

Il pilota Suzuki realizza il miglior crono assoluto a fine sessione, chiudendo davanti al connazionale Dovizioso ed al campione Marquez. Domani la terza ed ultima giornata di test, che include una prova su pista bagnata.

Si chiude anche la seconda giornata di test ufficiali sul tracciato di Losail ed è Andrea Iannone a dettare il passo: alla fine del turno odierno infatti il pilota Suzuki è riuscito a piazzarsi davanti al connazionale Andrea Dovizioso grazie ad un 1:54.586 che gli ha permesso di mantenere la testa della classifica. A seguire troviamo appunto il ducatista, che ha preceduto Marc Marquez (protagonista di una scivolata senza conseguenze), Johann Zarco ed Alex Rins. Domani l’ultimo giorno di prove, con una ‘sessione supplementare’ da realizzare su pista bagnata, in modo da testare anche questa (non più imprevedibile) condizione del tracciato.

Tanto lavoro anche in questa giornata di prove ed abbiamo visto qualche novità in materia di profili aerodinamici: spicca infatti quella provata dai piloti Repsol Honda, che hanno portato in pista una versione davvero molto simile a quella Ducati. Nella squadra ufficiale di Borgo Panigale invece si lavora in maniera distinta: Jorge Lorenzo ha provato infatti sia la carenatura con le alette, sia quella senza, realizzando test comparativi anche per trovare un rimedio alla perdita di ritmo con l’abbassarsi delle temperature, mentre Andrea Dovizioso ha girato solo con il profilo aerodinamico sprovvisto di ali sulla sua GP 2018.

Una carenatura ‘alata’ anche per Suzuki, che con Andrea Iannone ha comandato la classifica, ma che mantiene anche Alex Rins stabilmente in top ten visto il quinto tempo finale dello spagnolo, costantemente rapido per tutta la giornata. Da segnalare anche la novità in casa Aprilia, rappresentata soprattutto dalle quattro RS-GP versione 2018 presenti al box e sulle quali hanno iniziato a girare entrambi i piloti. Non sono mancate le cadute in questa seconda giornata: Danilo Petrucci e Jack Miller sono stati i primi, ma registriamo anche i già citati Zarco e Marquez, oltre ai rookie Takaaki Nakagami e Thomas Lüthi.

La classifica a fine giornata

Cattura

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy