Mosquito’s Way: Giacomo Zanetti realizza il record mondiale di velocità a Bonneville

Il Mosquitaro Zanetti ha voluto affrontare una difficilissima sfida sul Lago Salato di Bonneville, conquistando il record di velocità nella categoria ciclomotori 50cc.

Uno dei componenti della Mosquito’s Way, quella che loro stessi definiscono “la parata di ciclomotori storici vintage più pazza del mondo”, è entrato nella storia. Il 28 agosto Giacomo Zanetti, bresciano di 67 anni, si trovava sul famoso Lago Salato di Bonneville (una distesa di oltre 250 chilometri quadrati), nello Utah, con l’obiettivo di realizzare il record mondiale di velocità nell’evento organizzato dalla Federazione Motociclistica Internazionale. Nel corso della sessione, Zanetti ce l’ha fatta, realizzando il nuovo record omologato per la categoria ciclomotori 50cc.

Suggestionato dai racconti di Bonneville fatti dai colleghi Mosquitari Ringo DJ e Giovanni Di Pillo, che avevano partecipato alla Speed Week nel 2017, Zanetti era determinato a tentare la difficilissima avventura con il suo preziosissimo e pluripremiato Mosquito 48B by Pigizeta, molto apprezzato dagli americani. Uno degli animatori della Mosquito’s Way, la serie di parate riservate ai ciclomotori vintage ideata da Piero Pelù e promossa da Ringo e Giovanni Di Pillo, si è sempre mostrato un grande appassionato e per questo ha conquistato più volte il premio “King of Mosquito”, vista la cura e la ricerca dei mezzi con i quali si è sempre presentato al via.

Dopo aver scoperto che la categoria riservata ai mezzi con trazione a rulli come il Mosquito e il Solex non aveva record omologati, Zanetti ha deciso di tentare l’avventura sul leggendario Lago Salato, teatro di incredibili e affascinanti tentativi di record. Grazie alla collaborazione dell’organizzatrice della Mosquito’s Way, Cristina Siani, Zanetti arriva a Bonneville e le difficoltà che si presentano sono tante: il Lago Salato infatti si trova ad un’altezza di 1.200 metri, le temperature raggiungono spesso i 40°, ci sono riflessi accecanti ed a tratti l’acqua riaffiora. Il problema principale era quindi quello di riuscire a mantenere la giusta trazione del rullo sulla ruota.

Svariati i tentativi compiuti dal Mosquitaro, ma alla fine il 28 agosto Giacomo Zanetti è riuscito a completare i due lanci che gli sono valsi il record del mondo, omologato dalla FIM per veicoli 50cc. In attesa di omologa ufficiale della FIM, la velocità media sul miglio è stata di 25 miglia orarie (poco più di 40 chilometri all’ora). Il rocker Piero Pelù, uno fondatori di Mosquito’s Way e da sempre sostenitore delle sfide impossibili, ha commentato così l’impresa: “Dopo Bonneville negli USA, ora Bonneville al Mugello, con la banda dei Mosquitari più rock del pianeta!”.

La prossima Reunion della parata dei ciclomotori vintage infatti è prevista come ormai di consueto sul circuito del Mugello in data sabato 22 settembre, ospitati dal Campionato Italiano di Velocità, con il consueto programma delle batterie di parate al circuito di kart del Mugellino, per poi concludere con il giro finale di pista nel leggendario circuito toscano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy