Assolta lo donna che ha investito Angel Nieto

Assolta lo donna che ha investito Angel Nieto

Secondo la Corte di Giustizia delle Baleari la turista che ha trovolto e investito Angel Nieto non ha responsabilità

di Massimiliano Garavini
Angel Nieto

Come riportato dalla Corte Superiore di Giustizia delle Isole Baleari, l’autorità istruttoria numero 2 di Ibiza ha depositato il caso aperto sull’incidente che ha causato la morte di Angel Nieto. Lo scorso 17 luglio il 13 volte campione del Mondo era stato investito da una turista tedesca mentre percorreva una strada di Ibiza, alla guida di un quad. Nieto era morto due settimane dopo in ospedale.

Apparentemente, il giudice che ha gestito il caso ritiene che l’autista dell’auto che ha speronato Nieto “non ha commesso alcun reato” e che, in ogni caso, ha avuto “si tratta di colpa lieve”. Nel rapporto della Guardia Civil si fa anche riferimento al fatto che Nieto “non indossasse il casco di protezione allacciato” .

In questo modo, la Corte di Ibiza ha negato l’ipotesi sostenuta dalla famiglia Nieto secondo cui il conducente dovrebbe assumersi la responsabilità dell’incidente. Questa decisione contrasta fortemente con il verbale redatto dalla polizia locale, intervenuta al momento dell’incidente, secondo cui “la donna non ha notato la bassa velocità con cui circolava il veicolo davanti e lo ha superato,  costringendo l’autista del quad a sporgersi in avanti.”

La notizia arriva all’indomani del rinvio a giudizio dell’automobilista di Morciano (Rimini) che il 17 maggio ha investito Nicky Hayden che mentre era in bici da corsa non aveva osservato lo stop immettendosi sulla statale.

Nicky Hayden, automobilista rinviato a giudizio

Qui la notizia dell’incidente di Nieto

La morte di Angel Nieto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy