Dean Berta Vinales e la fidanzata

Tragedia Superbike: la lettera della fidanzata di Dean Vinales

Tragico week-end di Superbike a Jerez: la morte di Dean Berta Vinales lascia un vuoto incolmabile. La fidanzata pubblica una lettera sui social.

27 settembre 2021 - 11:05

Cala il sipario sul week-end di Superbike a Jerez, ma solo a metà. Perché la morte di Dean Berta Vinales lascia un vuoto incolmabile nel paddock. Perdere la vita a soli 15 anni, una tragedia che fa parte del gioco, ma che si spera non possa mai accadere. Difficile mantenere la concentrazione per i piloti che devono ritornare in pista a poche ore dall’incidente, subito dopo il minuto di silenzio. “Era solo un ragazzino“, ha commentato Jonathan Rea. “Sappiamo che il nostro sport è pericoloso, ma dimentichiamo questo aspetto“.

La lettera della fidanzata

Il giovanissimo Vinales non era solo e semplicemente un pilota. Ma anche un ragazzo come tanti altri, con i suoi affetti, gli amici, una fidanzata con cui coltivava il sogno di una vita insieme. Si chiama Rebecca Ortolà e la sua lettera pubblicata sui social è struggente. “Perché? Perché la vita è così e ti porta via le persone che ami di più in questo mondo? Non ho la forza né le parole per esprimere il mio dolore in questo momento. Dal giorno in cui ti ho incontrato, abbiamo iniziato a parlare ogni giorno fino a quando te ne sei andato… Dal primo giorno ho saputo che eri tu, nonostante i nostri alti e bassi nella relazione, ero sicuro che saremmo rimasti insieme SEMPRE, non importa cosa, saremmo stati sempre tu ed io“.

Una relazione spezzata violentemente sabato pomeriggio, a tre giri dalla fine della prima gara di Supersport. Gli organizzatori hanno sospeso subito le attività in pista, poi una lunga attesa prima di dare la notizia della morte. “Mi mancheranno i tuoi messaggi ogni mattina: ‘buongiorno mia pichucha com’è stata la tua giornata’. O i tuoi messaggi romantici che mi dicono: ‘la mia vita senza di te non ha senso, grazie per essere con me nonostante tutto, ti amo’, o quei messaggi come: ‘sei la migliore fidanzata del mondo, non so come hai potuto notarmi, non ti merito…’ SI, ti merito, hai meritato tutto il bene in questa vita. La tua famiglia e i tuoi amici saranno sempre con te“.

Difficile da accettare, la vita lascia segni indelebili che neppure il tempo potrà cancellare. “Chi mi manderà un messaggio di buongiorno quando mi sveglierò… Mi hai lasciato un vuoto così profondo… Ti prometto che ci vedremo presto il mio pichucha. Come dicevi tu: ‘sempre insieme la mia vita’ Ti amo con tutto il mio essere. Riposa in pace tesoro, tu sai tutto“.

1 commento

voiedegarag_15199617
17:29, 27 settembre 2021

Aspetta che non ci capisco più niente.

Se Dovizioso, con 36 anni, è un “ragazzo”, Dean Berta Vinales è un “bambino”, se non addirittura un bebé.

Se però il bambino ha la ragazza, quest’ultima è una “fidanzatina”.

Se però il bambino muore, la “fidanzatina” perde l’ “ina” e diventa “fidanzata”, sopratutto se -incredibilmente- parla.

Ciò però fa del pilota un uomo, cioé qualcuno più adulto di Dovizioso.

Quindi 15 anni sono più di 36, tranne se sono entrambi vivi o entrambi morti.

Giusto?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Mandalika

Superbike: Gran finale, a che punto è il Mandalika Street Circuit?

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: il salto nel vuoto con BMW

motogp 2021

MotoGP/SBK: cambia il limite d’età per Mondiali e campionati minori