MotoGP, Franco Morbidelli Test Misano

MotoGP Test, Franco Morbidelli: “Difficile commentare la Yamaha 2022”

Franco Morbidelli ha sfruttato la prima giornata di test MotoGP a Misano per migliorare il feeling con la Yamaha factory e provare la moto 2022.

20 settembre 2021 - 20:39

Franco Morbidelli chiude la prima giornata di test MotoGP con il 18° crono e 32 giri all’attivo. L’obiettivo è familiarizzare quanto prima con la Yamaha M1 del team ufficiale e recuperare il ritmo perso durante la lunga assenza per infortunio al ginocchio. L’italo-brasiliano ha perso troppo tono muscolare, il flessore si è indebolito e urge trovare massa muscolare per eseguire i movimenti sulla moto al meglio. “Devo lavorare per far crescere i muscoli intorno al ginocchio e tornare a muovermi come prima“.

I tempi sul giro sono ancora alti: il suo miglior tempo nel day-1 è di 1’32″6, ma ha potuto provare anche il prototipo MotoGP 2022. “Le mie sensazioni sono subito migliorate con l’attuale M1 e poi quando mi sono sentito bene sono saltato sulla 2022. Non avendo così tanta autonomia a disposizione per la gamba che tende ad irrigidirsi, abbiamo affrettato un po’ i tempi. Ora mi è difficile fare troppi commenti sulla moto, perché ho ancora pochi chilometri percorsi sulla moto 2021 per capire le differenze. Non ho avuto una brutta sensazione, ma ho bisogno di più tempo“.

Prime sensazioni con la M1 2022

La M1 2022 ha sicuramente dei lati positivi, ma Franco Morbidelli preferisce sorvolare sui dettagli. “Ora non posso parlarne, anche perché, come ho detto, non sono proprio sicuro di cosa direi in generale“. Sicuramente meglio della versione 2019 con cui ha gareggiato nella prima parte della stagione con il team Petronas SRT. “Per ora posso dire che la moto con cui mi sento meglio è la 2021, anche se non l’ho guidata molto. È con il quale sto molto meglio. Il 2019 era peggiore in molte piccole aree, mentre questa è un’ottima base. Il 2022 dovrebbe migliorare alcune aree, come la velocità massima. Questo è quello che vogliamo fare con questa moto”.

Nel team Yamaha factory il vicecampione MotoGP ha iniziato a prendere confidenza anche con il nuovo capotecnico Silvano Galbusera.  “E’ un ottimo ingegnere con esperienza. Posso dire di essere sempre stato molto fortunato nella mia carriera – ha concluso Franco Morbidelli -, perché ho sempre avuto il piacere di lavorare con grandi capi, di alto livello e sempre di grande esperienza”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: un Mondiale vinto (anche) dallo psicologo

mir petrucci motogp

MotoGP: Joan Mir e Danilo Petrucci, l’abbraccio dopo l’incidente

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Arrabbiato con Pecco, Yamaha scelta giusta”