MotoGP, Marc Marquez a Cervera

MotoGP, Marc Márquez a Cervera per la grande cena

Marc Márquez a cena con il Fan Club MM93. Bagno di folla per festeggiare il sesto titolo MotoGP e le festività di Natale.

22 dicembre 2019 - 11:52

Nell’attesa di potersi allenare in moto, Marc Márquez si gode il bagno di folla dei suoi tifosi. Cena di fine anno a Cervera insieme al Fan Club ufficiale diretto da suo zio Ramón. Musica, brindisi e foto di gruppo per celebrare l’ottavo titolo mondiale, il sesto in MotoGP, ad un passo dai nove Mondiali di Valentino Rossi. Una stagione davvero brillante per il Cabroncito, con 12 vittorie, 6 volte al secondo posto e una sola sbavatura ad Austin. La miglior annata dell’era Márquez che sta monopolizzando la classe regina sin dall’esordio nel 2013.

Merito di una mentalità mai conservatrice, della modalità ‘Marc-attack’ che non lo fa risparmiare neppure a titolo conquistato. Mai sazio di vittorie, nessun avversario che riesca a mettergli il bastone tra le ruote in maniera costante. Ci hanno provato i vari Rins, Dovizioso e Viñales, ma si è trattato sempre di flebili vampate. Honda sa bene di non poter fare a meno di Marc Márquez, ha messo a disposizione l’altro angolo del box per suo fratello Alex, è pronta ad innalzare l’ingaggio arrivando a sfiorare i 15 milioni a stagione. Manca solo la firma che sembra ormai scontata. Con suo fratello in veste da rookie diventa ancora più facile dettare l’evoluzione della RC213V, mai messa in discussione anche ai tempi di Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo.

A Cervera sono consapevoli di vivere un’epoca d’oro, irripetibile, come quella vissuta a Tavullia ai tempi d’oro di Valentino Rossi. Si scrivono pagine di leggenda e non c’è nessuna intenzione di autocelebrarsi guardandosi indietro. Marc Márquez guarda avanti, alla prossima stagione MotoGP. “Festeggiando un anno in più con tutti voi. Grazie per tutto il vostro supporto!“, scrive sui canali ufficiali. A metà gennaio sarà pronto per tornare in sella dopo l’operazione alla spalla destra. Ma nessun infortunio sembra poter fermare il pluricampione catalano. Serve ben altro per interrompere la sua marcia trionfale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

quartararo vinales motogp

MotoGP: Yamaha, tre vittorie nei primi 3 GP. L’ultima volta fu nel 2010

MotoGP, Stefan Bradl

MotoGP, Stefan Bradl: “Rispettiamo la passione di Valentino Rossi”

MotoGP, Aleix e Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Sono pilota grazie a mio fratello Aleix”