MotoGP: le dichiarazioni dei piloti dopo le qualifiche di Jerez

I commenti al termine delle qualifiche ufficiali di Jerez

2 maggio 2010 - 1:51

Le qualifiche di Jerez hanno riportato in pole position Dani Pedrosa, finalmente in grado di sfruttare al meglio la sua Honda dotata di un nuovo telaio. Il catalano partirà in prima fila davanti a Lorenzo, Stoner e Rossi, logicamente soddisfatto per questo risultato. Partiamo da lui nel riportare le dichiarazioni dei 17 piloti della MotoGP offerte dai comunicati delle squadre. Dani Pedrosa (Repsol Honda Team), 1°E’ sempre bello essere in pole, in particolar modo qui che è la mia gara di casa e sento il sostegno dei miei tifosi. Non mi aspettavo un risultato simile, ma ho davvero spinto al massimo per questo risultato. In ogni caso non è così significativo per me, perchè l’importante è la prestazione in gara e dobbiamo migliorare su questo aspetto. Il nuovo telaio va bene, ma continueremo a concentrarci su trovare la migliore stabilità per esser competitivi anche sulla distanza di gara. Penso sarà una corsa lunga e durissima. I nostri avversari hanno un grande potenziale e non possiamo rilassarci in alcun modo. Io partirò pensando alla vittoria, di sicuro darò il massimo per i miei tifosi“. Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha Team), 2°Sono stato molto veloce al mattino e speravo di essere altrettanto veloce nel pomeriggio, ma abbiamo faticato un po’ a causa del caldo e non sono riuscito a mantenere un ritmo egualmente buono. Questa mattina ho potuto guidare esattamente come volevo ed è stata una grande sensazione, ma in qualifica non è stato esattamente lo stesso. Comunque, il mio tempo sul giro non è male e siamo in prima fila, il che è molto importante. Sono molto eccitato per domani e mi sento fiducioso di poter fare una bella gara davanti al pubblico spagnolo. Questa è una pista molto speciale e non vedo l’ora di sentire le urla della folla!”. Casey Stoner (Ducati Marlboro Team), 3°Ieri siamo partiti forte ma poi non abbiamo fatto i progressi che volevamo nella messa punto. Tutto quello che abbiamo provato non ha funzionato come speravamo. Per questo oggi pomeriggio siamo tornati indietro, agli assetti originali e, anche se è stato sufficiente per ottenere la prima fila, ci è rimasto un bel margine di miglioramento. Domani nel warm-up avremo parecchio da fare, cercheremo di trovare qualcosa in più per la gara. In generale comunque la moto va meglio di quanto sia mai andata su questa pista quindi resto fiducioso per la gara e non vedo l’ora che arrivi domani“.

Valentino Rossi (Fiat Yamaha Team), 4°Ovviamente sarebbe stato meglio essere in prima fila ma il quarto tempo va bene e sono molto contento di quanto siamo migliorati rispetto alla mattina. Pedrosa a parte, siamo tutti molto vicini e nel pomeriggio sono riuscito a fare qualche giro in 1’39 con la gomma più dura della Bridgestone. Siamo veloci, ma non abbiamo ancora il passo, per cui dovremo lavorare su questo, per domani. La mia spalla è molto migliorata e devo ringraziare tutti i ragazzi della Clinica Mobile. Mi manca ancora un po’ di forza, ma quanto al dolore sono a posto. Spero che domani i tifosi vedano una grande gara“. Nicky Hayden (Ducati Marlboro Team), 5°Nella caduta di questa mattina mi sono fatto solo un paio di graffi e, considerando che sono caduto a circa 200 chilometri all’ora, sto benissimo. Sfortunatamente questo ha complicato le cose per la squadra perché i ragazzi hanno dovuto lavorare tantissimo per sistemare la moto. Ho cominciato la sessione con la moto due ma aveva un problemino al cambio che non abbiamo potuto risolvere quindi ho dovuto tornare a quella con cui ero caduto. I ragazzi erano sicuri che fosse a posto ma avrebbero preferito avere un po’ più di tempo per metterla a punto perfettamente. Ho fatto un paio di giri in 1’39.5 e non penso di dire assurdità affermando che avrei potuto tirare via ancora un paio di decimi, se avessimo avuto il tempo di sistemare alcuni dettagli. Il quinto crono però non è male: sarà una gara lunga e dura ma non vedo l’ora che arrivi il momento della partenza. Vorrei ringraziare tutta la squadra per il lavoro che ha fatto oggi e spero di poter ricambiare con un bel risultato“. Randy De Puniet (LCR Honda MotoGP), 6°Sono molto soddisfatto perché il turno è andato proprio bene. Sono a soli 8 centesimi dalla prima fila e le modifiche fatte alla moto funzionano come mi aspettavo specialmente in configurazione gara. Nel pomeriggio ci siamo concentrati per ottenere la seconda fila e siamo entusiasti di questo risultato visto che per la seconda volta siamo il primo Team indipendente sulla griglia di partenza. Il mio obiettivo per domani è mantenere questa posizione per ripetere l’ottimo risultato del Qatar ma so che non sarà facile“. Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), 7°Finora è stato un weekend duro e abbiamo faticato non poco se devo esser sincero, ma settimo è un risultato abbastanza buono per me. Abbiamo lavorato molto sull’elettronica sperimentando anche qualche cosa di nuovo, in più ho scelto di cambiare la geometria della parte anteriore della moto per renderla un pò simile alle impostazioni di Valentino che ama correre con il peso un pò più sul davanti. Questo mi ha ridato un pò di feeling in più e la sento meglio all’anteriore, complessivamente adesso la mia moto è equilibrata. Per domani spero in una bella gara e soprattutto di uscire senza problemi dalla prima curva…

Ben Spies (Monster Yamaha Tech 3), 8°Sicuramente è positivo esser al centro della terza fila perchè è un punto dove posso provare a fare una buona partenza e vedere cosa succede nei primi due giri prima di rendermi conto della situazione. Oggi non ho commesso errori e non ho avuto particolari problemi, è soltanto che con le gomme da qualifica ho qualche difficoltà a sfruttarle al massimo. Sul passo gara mi piacerebbe credere che ho un passo da top-6, ma sarà dura, di sicuro verso fine gara avrà un buon ritmo perchè a gomme finite riesco sempre a sentir meglio la moto“. Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team), 9°Penso davvero che potevamo conquistare un posto in seconda fila, ed è per questo che sono deluso per l’esito delle qualifiche. Abbiamo mostrato il nostro potenziale nelle prove libere del mattino dove siamo stati più veloci del pomeriggio, per questo è un peccato che non siamo riusciti a ripeterci in qualifica. Abbiamo fatto alcune modifiche di elettronica e messa a punto, ma non sono state azzeccate. Domani torneremo al set-up trovato per le ultime prove libere e cercherò di partir bene in gara per tenere il ritmo dei primi come successo in Qatar“. Marco Melandri (San Carlo Honda Gresini), 10°Abbiamo fatto un ottimo turno tenendo un eccellente ritmo ed in previsione gara sono molto fiducioso. Fatichiamo un po´ con il grip dietro ma stiamo lavorando per migliorare e credo che con un piccolo passo potremo fare bene. Peccato per la qualifica perché ho fatto un errore nell´ultimo giro ed ho perso decisamente tanto nel quarto settore. Comunque penso che con una buona partenza potrò fare una buona gara. Sono contento perché abbiamo fatto tutti un´ottimo lavoro siamo tutti più motivati e credo che ci sia l´otmosfera giusta per crescere“. Loris Capirossi (Rizla Suzuki MotoGP), 11°Sono molto deluso per questo risultato. Abbiamo cercato di trovare il miglior set-up per la moto e nelle qualifiche non ha funzionato bene come nelle prove. Non ho fiducia sul davanti e ho faticato molto, abbiamo provato a modificare le cose, ma senza trovare una soluzione. Dobbiamo trovare un rimedio per la gara, cercherò di ottenere un buon risultato“.

Hiroshi Aoyama (Interwetten Honda MotoGP), 12°I miei tempi da qualifica non erano male, anche se la posizione di partenza poteva esser migliore e pertanto non sono pienamente soddisfatto. Abbiamo lavorato molto nella messa a punto e qualcosa sembra aver funzionato, per domani dobbiamo migliorarci ancora per sperare in una bella gara”. Alvaro Bautista (Rizla Suzuki MotoGP), 13°Ho migliorato il mio tempo e ho fatto un buon lavoro nelle qualifiche, trovando un set-up che credo sia quello giusto. Con gli pneumatici di mescola più dura sono riuscito a girare sull’1’40 e per questo sono molto soddisfatto. Lavoreremo per sistemare gli ultimi problemi, ho ancora delle sensazioni da 250cc in qualifica, ma sto imparando. Voglio disputare una bella gara per tutti i tifosi e per la Suzuki“. Hector Barbera (Paginas Amarillas Aspar), 14° “Oggi sono felice per il risultato delle prove libere: ho ottenuto un buon tempo e mi son migliorato molto da sessione a sessione, anche se mi sarebbe piaciuto arrivare all’1’39” che per il momento è lontano. Ad ogni modo il team sta facendo un ottimo lavoro e mi hanno aiutato molto, purtroppo con le gomme morbide da qualifiche non son riuscito ancora ad adattarmi, tanto che il mio tempo è con le gomme di mescola dura. Siamo a 1″2 dalla pole in queste condizioni, per cui ritengo che domani sarà una gara combattuta, spero soltanto di partir bene”. Aleix Espargaro (Pramac Racing Team), 15°Dopo il buon feeling delle seconde prove libere della mattina, avevo ottenuto un discreto tempo che mi faceva ben sperare per le qualifiche del primo pomeriggio. Purtroppo mentre stavo forzando per migliorare il mio tempo sul giro, sono incappato in una caduta che mi ha fatto perdere tempo prezioso. In ogni caso ho migliorato di molto il feeling con la moto e con questa pista riducendo il mio miglior tempo sul giro di più di un secondo. Domani cercherò di fare del mio meglio per i tanti tifosi spagnoli che verranno qui a seguirmi“.

Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), 16°Dopo le prove di questa mattina speravo di fare un po´ meglio questo pomeriggio. Ho fatto fatica e non riesco ancora a guidare come voglio. I realtà non siamo lontanissimi dal vertice, un secondo e tre non è una gran differenza cronometrica, siamo tutti molto vicini però in definitiva sono soltanto sedicesimo. Non ci resta che provare a migliorare un po´ per domani cercando di rimontare qualche posizione in gara“. Mika Kallio (Pramac Racing Team), 17°Partire in ultima posizione sulla griglia non è certo il massimo, dovrò lottare molto per sopravanzare i miei avversari. La prima curva è vicina alla linea di partenza e se riuscirò a partire bene potrò conquistare molte posizioni alla prima staccata. Oggi ho avuto un po’ di problemi di guidabilità della mia moto, non riuscivo a controllarla perfettamente. Resta il dato positivo di aver ridotto il mio tempo sul giro rispetto alle prove libere di ieri mattina. Mi auguro di poter ottenere un buon risultato domani in gara per dare una svolta positiva alla mia stagione. Tutto il Team si merita un buon risultato per tutto quello che stanno facendo per me“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

melandri superbike

Superbike, Melandri solo 19°: “Al momento guido davvero male”

MotoGP, Valentino Rossi a Brno

MotoGP, Valentino Rossi: “Brno? Il problema sono i soldi”

MotoGP, Valentino Rossi GP Brno 2020

MotoGP, Valentino Rossi: grip e buche rallentano le Yamaha factory