MotoGP: le dichiarazioni dei piloti alla vigilia di Silverstone

I commenti dei piloti verso il GP di Gran Bretagna

17 giugno 2010 - 4:10

Questo fine settimana la MotoGP fa tappa al rinnovato circuito Arena GP di Silverstone, che torna nel calendario iridato del Motomondiale dopo oltre 20 anni. Un’occasione per tanti piloti di trovare conferme a cominciare da Jorge Lorenzo, che senza più Valentino Rossi in pista punterà senza dubbio a restare in testa alla classifica migliorando il proprio vantaggio di 25 punti rispetto a Dani Pedrosa. Jorge Lorenzo (Fiat Yamaha Team)Dopo il Mugello arriviamo a Silverstone, una pista che nessuno di noi conosce! Giovedì farò qualche giro in scooter; non lo faccio sempre ma credo che sia importante perché ho visto la pista solo sulla PlayStation! Il mio obiettivo è ancora una volta salire sul podio, ma sono rimasto deluso dal risultato del Mugello e voglio fare una gara migliore in Inghilterra. Sono felice per il mio vantaggio in classifica, ma voglio continuare a migliorare e questo fine settimana cercheremo di trovare più trazione per la mia M1. La settimana scorsa sono andato all’Isola di Man per vedere il TT ed è stata un’esperienza incredibile. Ho anche fatto un giro, ma molto lentamente! Mercoledì andrò al Lord’s Cricket Ground per una conferenza stampa e sarà la prima volta che vedrò una partita di cricket, visto che in Spagna non è molto praticato. Penso che sarà interessante scoprire questo sport, e magari anche giocarlo! Infine, vorrei inviare di nuovo i miei migliori auguri a Valentino. Sono contento che si stia riprendendo bene e ci mancherà molto nelle prossime settimane“. Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) “Arriviamo a Silverstone in buona forma dopo la vittoria ottenuta al Mugello. Abbiamo davvero avuto un bel week-end in Italia e sia io che il team dobbiamo fare il massimo per mantenere questa inerzia. Non so dire molto su Silverstone. Ho visto qualche gara nel passato per visionare un po’ il circuito, ma hanno fatto delle modifiche e penso che il layout sarà un po’ diverso rispetto alla Formula Uno, quindi dobbiamo vedere da noi stessi. Per ciò che ho visto pare essere un circuito veloce, da percorrere ad elevata velocità, con molte curve da prendere a pieno gas. Sembra un circuito vecchio stile, forse comparabile ad Assen, la versione precedente l’accorciamento. Inizieremo venerdì senza alcun tipo di conoscenza precedente, ma è lo stesso per tutti quindi spero di potermi adattare il più velocemente possibile, per potermi preparare per la gara. Abbiamo tre round di fila ora – Gran Bretagna, Olanda e Catalunia – e sarà davvero importante il non fare errori e mantenere una costanza nei risultati”. Casey Stoner (Ducati Marlboro Team)Sono davvero molto contento che la MotoGP vada a Silverstone. Quando vivevo in Inghilterra, prima di arrivare nel Motomondiale, vi ho fatto delle gare, ma non sul circuito che hanno preparato per noi perché è stato molto modificato ed è rimasta solo una parte della pista che conoscevo. In ogni caso sarà un tracciato molto veloce, uno dei più veloci del calendario e uno dei più spettacolari, e sicuramente l’atmosfera in generale sarà molto bella. Non vedo l’ora di andarci perché mi è sempre piaciuto più di Donington Park. Credo che sarà più coinvolgente anche per i fan e per il pubblico“.

Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team)Sono davvero impaziente di correre a Silverstone. In questi anni abbiamo corso a Donington Park, un circuito che mi è sempre piaciuto molto e dove soltanto io e Valentino avevamo vinto in tutte le classi, 125cc, 250cc e MotoGP. Silverstone sarà un tracciato inedito per tutti e non abbiamo alcun riferimento precedente: sarà una sfida in più per il week-end. Guardando il disegno del tracciato sembra un circuito molto veloce, potrebbe essere un aspetto favorevole per la nostra RC212V, ma dobbiamo aspettare di scender in pista per la prima sessione di prove per poterlo dire e verificare in prima persona. Arriviamo a Silverstone in buona forma, tre podi nelle ultime quattro gare, siamo particolarmente competitivi in questo periodo ed il podio del Mugello è stato molto significativo per me. Adesso dobbiamo soltanto fare un ulteriore passo in avanti perchè io domenica voglio lottare per la vittoria“. Nicky Hayden (Ducati Marlboro Team)Mi piace l’idea di correre su una pista nuova: è una cosa divertente ed anche una sfida per noi piloti e per i team. Ho visto un video della pista e la squadra ha il layout del nuovo tracciato. Lo abbiamo guardato insieme, ne abbiamo parlato pensando a come regolare il cambio e altre cose. Sembra molto veloce e la nostra moto è veloce quindi è una cosa positiva. Adesso si entra in un periodo intenso di gare, purtroppo al Mugello in gara non è andata come avremmo voluto ma nelle prove avevamo fatto un buon lavoro, e adesso cercheremo di fare bene anche qui“.

Marco Melandri (San Carlo Honda Gresini)Silverstone sarà una gara interessante perchè la pista è nuova per tutti e quindi sarà tutta da scoprire. Inoltre le condizioni metereologiche in Inghilterra sono sempre un’incognita. Per me le ultime gare sono state positive al contrario delle prove sempre alquanto difficili, quindi speriamo di riuscire a partire meglio già dal venerdì e continuare a crescere per tutto il fine settimana. Dopo il Mugello sono estremamente contento perchè in gara ho fatto una bella lotta con Stoner e De Puniet anche se partire due file più avanti sullo schieramento sarebbe stato sicuramente meglio. Adesso bisogna prendere atto e coscienza di quello che è stato e cercare di migliorare ancora“. Loris Capirossi (Rizla Suzuki MotoGP)Sono impaziente di scendere in pista a Silverstone perché è un circuito molto famoso e non ci ho mai corso una gara. Mi piace affrontare circuiti nuovi, è sempre bello imparare qualcosa di nuovo. È un tracciato molto veloce, ci aspettiamo di registrare i tempi sul giro più veloci della stagione. Siamo ottimisti perché pensiamo che la moto si adatti bene al circuito, per cui se tutto va bene sarà un buon fine settimana“. Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini)Onestamente a me il circuito di Donington piaceva e mi dispiace che non si corra più su quella pista, però adesso andiamo a Silverstone che non conosco e sono curioso di vedere questo nuovo tracciato. Silverstone è un circuito che non ho mai visto nemmeno con i videogiochi quindi sarà tutto da scoprire. Vado comunque in Inghilterra contento perchè al Mugello abbiamo fatto dei sostanziali miglioramenti e spero che continueremo a farli. Sono fiducioso e vorrei fare una bella gara come al Mugello magari senza fare errori e cercare di arrivare nei primi cinque-sei. Sarebbe bello! Dico questo perchè sono soddisfatto della mia gara sul circuito toscano e perchè mi sono reso conto che con il ritmo che avevo potevo giocarmela con il gruppo che ha lottato per il quarto posto. Abbiamo fatto un positivo passo avanti ed inoltre vedere un’Honda che vince è bello perchè vuol dire che in Giappone stanno lavorando e forse qualcosa di buono arriverà presto anche a noi“. Mika Kallio (Pramac Racing Team)Non vedo l’ora di poter correre domenica nel Gran Premio di Gran Bretagna. La spalla non mi da più tantissimi problemi, ora devo recuperare un po’ il ritmo che avevo prima dell’infortunio. Mi auguro di aver fin da subito un buon feeling con la pista e che questo mi permetta di ottenere un buon risultato in griglia di partenza e conquistare un buon piazzamento in gara“.

Hector Barbera (Paginas Amarillas Aspar)Credo che per noi sarà un pò più facile correre con gli altri piloti a Silverstone, visto che sarà un circuito nuovo per tutti. La nostra moto adesso va bene e senza quell’errore al Mugello avrei ottenuto un risultato migliore. Penso stiamo facendo un buon campionato anche se ci manca quel risultato per poter essere veramente felici: per quanto mi riguarda cerco di imparare dai miei errori. In questa settimana mi sono preparato a Silverstone giocando al videogame della F1 sulla Playstation e guardare diversi video: da quello che ho potuto capire è un circuito bello, veloce, sono convinto sarà adatto al mio stile di guida e alla mia Ducati“. Aleix Espargaro (Pramac Racing Team)Dopo gli ultimi due Gran Premi ho migliorato di molto il feeling con la mia moto, inoltre ho avuto modo di lottare con piloti molto esperti. Questo mi ha permesso di aumentare la fiducia nelle mie possibilità e in me stesso. Ora non vedo l’ora di provare il nuovo tracciato e riuscire ad essere veloce fin da subito. In fin dei conti sarà uno dei pochi tracciati in cui partirò quasi alla pari con i miei colleghi, infatti non avendo provato il nuovo tracciato, sarà per tutti un weekend di studio per capire fino a che punto spingere la propria moto. E’ difficile, ma vorrei continuare ad avere sempre risultati positivi per ripagare al meglio la fiducia che tutti i miei tecnici hanno da sempre riposto in me“. Hiroshi Aoyama (Interwetten Honda MotoGP)Se non altro a Silverstone partiremo tutti alla pari e per me è un minimo vantaggio perchè non devo partire con qualche riferimento in meno rispetto agli altri piloti. Tutti partiremo da zero, team, piloti, nessuno ci ha girato. Silverstone a mio avviso è una pista molto veloce ed il set-up della moto sarà importante. Al Mugello abbiamo fatto un buon lavoro che spero possiamo replicare qui a Silverstone“. Alvaro Bautista (Rizla Suzuki MotoGP)Sto meglio, sono stato qualche giorno in Spagna e ora sono più in forma, non vedo l’ora di scendere in pista, più competitivo dell’Italia. È una gara molto importante perché è il Gran Premio di casa del team, per cui vogliamo fare bene. Siamo stati sul circuito il mese scorso e l’intera struttura mi ha colpito molto. È un tracciato molto veloce, con punti in cui si può superare, sarà divertente. Spero solo che sarà un bello spettacolo per i tifosi di casa e spero di fare una buona gara“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP Austria: analisi e commenti delle Prove Libere 2

MotoGP, Andrea Dovizioso GP Austria

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non ci faremo sconfiggere dalle gomme”

pedrosa binder motogp

MotoGP: Dani Pedrosa ‘presenta’ il Test Team KTM. “Il merito è loro”