Le Gare del Weekend del 20 giugno

Motomondiale a Silverstone, CIV e IDM Superbike

21 giugno 2010 - 5:13

Dopo 24 anni il Motomondiale torna a Silverstone nel rinnovato circuito Arena GP. Per la classe regina, la MotoGP, gara senza appello: Jorge Lorenzo vince da dominatore assoluto conducendo dal primo all’ultimo giro, portando a tre il bottino di successi stagionali in cinque gare. Grazie a questa perentoria affermazione il vantaggio in campionato è di 37 punti nei confronti di Andrea Dovizioso, secondo sul traguardo a precedere Ben Spies, terzo e al primo podio in carriera dopo una bella rimonta. L’iridato Superbike in carica ha battuto in volata Nicky Hayden, ancora una volta quarto seguito dal compagno di squadra Casey Stoner che ha pagato una partenza da dimenticare (12° al primo giro). Bella prova di Randy De Puniet, 6°, che ha preceduto un positivo Marco Simoncelli e Dani Pedrosa in difficoltà. Caduti Loris Capirossi e Marco Melandri.

Sicuramente a Silverstone la più bella gara della giornata è stata la Moto2, con il trionfo di Jules Cluzel, portacolori del Forward Racing con la sua Suter. La corsa è stata combattuta e risolta solo in volata, dove Cluzel ha avuto ragione di Thomas Luthi (Moriwaki dell’Interwetten Racing) e di Julian Simon tornato sul podio, terzo, seguito da un combattivo Scott Redding quarto sul circuito di casa. Sfortuna per Claudio Corti, scivolato nelle battute finali quando era in lizza per la vittoria dopo la pole position del sabato. Il migliore italiano è così Andrea Iannone in 12° posizione alle spalle di Toni Elias, mentre sono usciti di scena Alex Baldolini (era tra i primi 10 all’ultimo giro) e Simone Corsi, centrato da Stefan Bradl.

Spettacolare, anche solo negli ultimi 3 giri, la 125cc, vissuta sull’ennesimo confronto tra Marc Marquez e Pol Espargaro risolto a favore del primo dopo una serie di 6 sorpassi e controsorpassi. Con questa vittoria Marquez ha ridotto a 17 lo svantaggio in classifica proprio su “Polyccio”, nuovo leader a seguito del quarto posto di Nico Terol giunto al contatto con Efren Vazquez favorendo il compagno di squadra Bradley Smith, tornato sul podio in 3° posizione. Il primo tra gli italiani è Simone Grotzkyj Giorgi con il 14° posto, fuori dai punti invece Lorenzo Savadori (21°), Luca Marconi (23°) con Marco Ravaioli costretto al ritiro.

Da Silverstone al Mugello, dove si è disputato un “doppio round” del Campionato Italiano Velocità con una gara per ciascuna classe al sabato, una la domenica dove la pioggia è stata la grande protagonista. Tra le Superbike doppietta per Luca Conforti con la Ducati del Barni Racing Team che ha ridotto a 20 punti lo svantaggio in classifica nei confronti di Alex Polita, due volte sul podio. Tra le Superstock 1000 bellissima doppietta per Luca Verdini, analogo discorso per Fabio Massei tra le Superstock 600 (imbattuto quest’anno), per Ferruccio Lamborghini in Supersport ed il ceko Miroslav Popov tra le 125 GP.

Al Sachsenring si è invece disputato il quarto appuntamento dell’IDM Superbike con una vittoria a testa per Karl Muggeridge (Honda CBR 1000RR C-ABS dell’Holzhauer Racing Promotion) e Martin Bauer (KTM ufficiale), con i distacchi rimasti pressochè immutati in classifica a vantaggio del pilota australiano. Da segnalare il doppio podio di Werner Daemen con la BMW dell’Alpha Technik Van Zon (2° e 3°) e l’ottima seconda posizione in Gara 2 di Dario Giuseppetti con l’unica Ducati schierata.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Petrucci, lesione ai legamenti di un dito. Gara non in dubbio

Scomparso Mitsuo Itō, primo giapponese vincente allo IOMTT

MotoGP: Frattura della sesta vertebra dorsale per Jorge Lorenzo