29 Giugno 2012

Casey Stoner: “Giornata incredibile, ma che bello tornare in pole”

Una brutta caduta, delle qualifiche problematiche, ma alla fine da parte di Casey Stoner è arrivato il classico colpo del Campione: 1’33″713, terza pole stagionale, 37esima in MotoGP, la 41esima in carriera nel Motomondiale. Un gran bel giro che dimostra la forza del Campione del Mondo in carica, anche se, per sua stessa ammissione, non […]

Una brutta caduta, delle qualifiche problematiche, ma alla fine da parte di Casey Stoner è arrivato il classico colpo del Campione: 1’33″713, terza pole stagionale, 37esima in MotoGP, la 41esima in carriera nel Motomondiale. Un gran bel giro che dimostra la forza del Campione del Mondo in carica, anche se, per sua stessa ammissione, non è stato affatto semplice trovare un rimedio a tutti questi imprevisti…

E’ stata una giornata incredibile“, afferma Casey Stoner. “L’incidente di questa mattina è stato uno dei più brutti della mia carriera: la moto mi ha sbalzato in aria, ho battuto la testa, il collo, la spalla, il ginocchio, tutto insomma. Per fortuna non mi sono rotto nulla alla spalla, ma purtroppo mi fa molto male il ginocchio nei cambi di direzione, soprattutto nell’ultima chicane.

Dopo questo incidente abbiamo cercato di restare concentrati e, grazie alla squadra, siamo riusciti a trovare una soluzione. Inizialmente non siamo stati in grado di far funzionare la gomma posteriore, ma non ci siamo arresi ed una volta montata la gomma morbida, la moto andava meglio e sono riuscito a conquistare questa pole.

Non siamo ancora completamente a posto in vista della gara, per questo faremo di tutto per trovare una soluzione ai nostri problemi. Senza dubbio è stata una giornata particolare, ma speriamo che il peggio sia passato e domani possiamo esser competitivi.”

Lascia un commento