Andrea Dovizioso

Andrea Dovizioso, tra eventi solidali e riconoscimenti a Forlì

Giornate ricche di eventi per Andrea Dovizioso. Nel weekend un evento benefico in motocross. A Forlì il riconoscimento di "Ambasciatore dello Sport" della città.

10 dicembre 2019 - 9:01

Giornate piuttosto intense per il vice-campione MotoGP Andrea Dovizioso. Nel fine settimana il pilota è stato uno dei VIP di un evento benefico a due ruote, con anche una raccolta fondi record. Nella giornata di lunedì poi la sua città ha voluto omaggiarlo per i risultati ottenuti a livello mondiale. A lui è stato consegnato il riconoscimento come “Ambasciatore dello Sport Città di Forlì”. Un pausa invernale al momento molto intensa, tra sport, solidarietà ed eventi pubblici.

Andrea Dovizioso ed il compagno di squadra in MotoGP Danilo Petrucci sono stati gli ospiti d’eccezione di “Motocross for Love”.  Si tratta di una giornata di gare svolta sulla pista da motocross di Rivarolo Mantovano, una domenica benefica che prevedeva anche una raccolta di fondi da destinare ad enti o associazioni. I due piloti Ducati, in sella a due KTM 250 4T, sono stati i grandi protagonisti di giornata: non solo competizione, anche foto e autografi per i fan. Alla fine parliamo di una cifra record di 13.300 euro: soldi destinati all’Associazione Noi per Loro, che opera nel reparto di oncologia pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma.

Una competizione però non senza una piccola conseguenza. “In Gara 2 sono caduto e mi sono tagliato la lingua” ha confessato ‘Dovi’ nel corso della giornata a Forlì. Lunedì infatti il pilota Ducati è stato ricevuto nella sala consiliare del Municipio, dove gli è stato consegnato il riconoscimento come “Ambasciatore dello Sport Città di Forlì” per meriti sportivi. “Ci fa vivere tante emozioni e conoscere in tutto il mondo” ha dichiarato il sindaco Gian Luca Zattini. “È la nostra bandiera. Corre con una moto italiana, corre per Forlì, è uno sportivo che portiamo nel cuore. Nonostante il successo rimane un romagnolo doc, semplice e genuino.”

Andrea Dovizioso ha ricevuto questo importante riconoscimento dalle mani del quindicenne Pietro Battistini, anche lui protagonista nella competizione benefica con i colori del Ten Bota Team. Oltre a parlare della giornata di motocross benefico, il vice iridato MotoGP ha voluto sottolineare come lo sport sia “fondamento della vita giovanile.” Un aspetto fondamentale quindi per “lo sviluppo dei ragazzi, sotto ogni punto di vista.” Un aspetto questo condiviso da tutta l’amministrazione.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Ducati, GP20

Spy MotoGP: controller Ducati per fare breccia nel regolamento

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, l’evoluzione della Ducati da GP19 a GP20

MotoGP, Danilo Petrucci e Valentino Rossi

MotoGP, tre piloti italiani sulla graticola del mercato