Presentato il Team SK Racing con Miscel Forgione e Max Sontacchi

Team SK Racing punta su Miscel Forgione e Max Sontacchi. Entrambi paraplegici, avranno l'occasione di disputare il campionato OCTO Bridgestone Cup.

8 aprile 2019 - 10:39

La presentazione del Team SK Racing, che ha avuto luogo domenica nel corso della Festa della Segavecchia a Misano Adriatico, ha un significato particolare. Innanzi tutto per i suoi piloti, Miscel Forgione e Max Sontacchi: entrambi infatti sono paraplegici in seguito a gravi incidenti. La passione che li accomuna li porterà a disputare un campionato “in modo serio”: tutti e due saranno al via per il trofeo OCTO Bridgestone Cup.

Il riminese Miscel Forgione, “FORGI9”, ha riportato un importante infortunio 9 anni fa, in particolare una lesione midollare completa D8 che lo lascia in carrozzina. Appena otto mesi dopo però il ragazzo era già in sella ad una PIT Bike assieme agli amici. Una passione, quella delle due ruote, nata nel 2016 e supportata da Piero Bernardi, a quel tempo Presidente di ANMIL (Associazione Mutilati ed Invalidi del Lavoro di Rimini). Grazie a lui può frequentare un corso dell’Associazione Diversamente Disabili, scendendo anche in pista a Pavia sul circuito Tazio Nuvolari in sella ad una Honda. Una “prima volta” che ha lasciato la voglia di puntare a traguardi più grandi.

Non manca il costante supporto di Bernardi, conosciuto in zona grazie ad una squadra di basket in carrozzina. Quest’anno però ecco arrivare anche l’interessamento del Team SK Racing di Federico Rinaldi. Forgione avrà a disposizione una Yamaha R6 con cambio automatico e comandi al volante di ultima generazione, per permettergli di guidare alla pari di tutti gli altri. Accanto a lui, come detto, ci sarà Max Sontacchi, altro pilota paraplegico conosciuto sulle piste. Entrambi avranno l’occasione di sfidare altri piloti con varie disabilità (anche meno gravi) nelle classi 600 e 1000 del campionato OCTO Bridgestone 2019. Si comincia già il 13 e 14 aprile al Tazio Nuvolari, per poi spostarsi a luglio a Magione ed infine a Franciacorta a settembre.

Non manca anche un aiuto da parte del Motoclub di Misano Adriatico, a cui Forgione è iscritto. Da sottolineare poi anche il casco ‘speciale’ che utilizzerà il pilota riminese. Questo è stato disegnato dal fratello Nicolas, tetraplegico: un messaggio importante che Forgione vuole così dare a tutti.

Foto: Marzio Bondi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Promozione Motul per gli appassionati del WorldSBK

Hyundai Motor, ecco la flotta impiegata nel WorldSBK

Superbike Misano: L’antipasto giovedi sul… Kamikaze