Scrambler e Bobber, doppietta Triumph a Eicma

La Casa inglese lancia la Street Scrambler (su base Street Twin) e la più "americana" delle sue moto

12 novembre 2016 - 14:43

La risposta di Triumph al proliferare di Scrambler e retro-classic si chiama Street Scrambler. Spinta dal motore da da 900 cmc e 55 Cv della Bonneville, ha un nuovo doppio scarico alto, un telaio dedicato per garantire una posizione di guida più dominante, manubrio più ampio, cerchio anteriore da 19” e ammortizzatori posteriori più lunghi. Le dotazioni elettroniche prevedono ride by wire, Abs e controllo di trazione enteambi disinseribili e frizione a coppia assistita. Oltre a dettagli e finiture da vera scrambler: sella passeggero intercambiabile, pedane passeggero e supporti removibili, pannello laterale con piastra portanumero di ispirazione racing e nuovi supporti per il parafango anteriore per montare un cerchio più grande.

La Casa inglese si spinge più in là: a fianco della nuova Bobber, di cui abbiamo già raccontato tutto qualche giorno fa, è stata presentata anche la sua prima personalizzazione ufficiale: si chiama “Hold on go fast” ed è l’esempio lampante di come la nuova Bobber di Triumph possa essere un mezzo versatile e un’autentica palestra per le personalizzazioni.

1 commento

dborghi9_984
11:02, 21 febbraio 2017

Rolfo ha lussato la spalla sinistra, non il gomito.
Forza Roby#44!!! GAASSSS!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

GP Mugello e Misano: info utili su costi, dove dormire e come arrivare

Misano Circuit Tour, l’impianto diventa meta turistica

Da RED-LIVE: Kawasaki Ninja 636 ZX-6R 2019 il test a 360°