Superbike, Jonathan Rea

Superbike, ecco come cambierà la Superpole da Misano in poi

La Superbike da Misano (12-13 giugno) avrà una novità regolamentare in Superpole: ciascun pilota avrà due gomme da qualifica invece di una. Ma potrebbe non bastare

5 giugno 2021 - 16:48

La Superbike a Misano introdurrà una importante novità regolamentare che riguarda la Superpole. Non si tornerà alla formula del giro tutto-o-niente, con un solo pilota in pista alla volta, come da tempo invocano gli appassionati. Più semplicemente, verranno fornite  due gomme da tempo, invece dell’unica concessa finora dalle norme. Quindi nessuna modifica al format: i piloti avranno 15 minuti di tempo a disposizione, come nei round di Aragon ed Estoril, invece dei 25 disponibili nelle scorse stagioni. Ricordiamo che sono ammessi alla Superpole  tutti i piloti che sono regolarmente scesi in pista nelle precedenti tre sessioni, o almeno nella sola FP3 eventuali sostituto subentrati il sabato mattina al posto di infortunati.

Perchè questa novità?

Anche se il format resta immutato, le due gomme disponibili cambieranno parecchio le carte in tavola. In precedenza i piloti facevano il primo tentativo con la SCX, la supersoffice da gara, per prendere il ritmo, passando negli ultimi minuti disponibili alla gomma Q. Adesso, con due tentativi a disposizione, la sessione sarà ben più gestibile da parte delle squadre. Ma soprattutto si ridurrà la possibile cancellazione del giro “buono” causa esposizione della bandiera gialla. Un inconveniente che all’Estoril ha pregiudicato il week end di parecchi piloti.

Cos’era successo?

Proprio nei minuti finali della Superpole Tito Rabat era andato dritto alla curva 1, percorrendo la via di fuga in sabbia,  senza cadere. I commissari hanno agitato bandiera gialla, per segnalare il pericolo. Da questa stagione è in vigore una nuova norma che stabilisce la cancellazione del giro veloce in regìme di bandiera gialla, in ragione della sicurezza.  I commissari FIM però si sono dimenticati di considerare la particolare situazione della Superpole, dove con una sola gomma da qualifica a disposizione, questa nuova norma può sconvolgere la classifica. All’Estoril infatti Chaz Davies, Alvaro Bautista,  Eugene Laverty, Michael Rinaldi e Axel Bassani si sono visti cancellare il giro veloce ritrovandosi retrocessi nella parte meno nobile dello schieramento di gara 1 e della Superpole Race. In una parola, il loro week end di gara è stato fortemente compromesso.

Potrebbe non funzionare comunque

All’Estoril i piloti hanno chiesto urgentemente di ovviare a questa situazione. La maggior parte avevano proposto di tornare alla vecchia formula del giro secco con un solo pilota in pista, ma alla fine è stato deciso di non modificare il format e concedere due gomme invece di una. La Pirelli si è già organizzata per raddoppiare il quantitativo di Q fin dal round di Misano, il prossimo week end. La modifica regolamentare dovrà  essere ratificata dalla Superbike Commission, ma è una formalità. In questo modo Dorna conta di risolvere il problema, ma non è detto. Se in una determinata sessione si verificheranno più incidenti, con conseguente esposizione di bandiere gialle, l’ipotesi di perdere entrambi i tentativi con la gomma Q è tutt’altro che remota.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

chacara.ilross_15455470
18:38, 5 giugno 2021

altre regole,regoline e regolette……La prossima sara` un algoritmo che abbassera` il numero di giri del grande REA …..cosi` forse ducati riuscira` a vincere…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ana carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della ‘guerriera rosa’. “Una gara pazza!”

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike: Fate largo a Michael Rinaldi, il pilota operaio

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu al posto di Valentino Rossi?