Max Biaggi, Sepang

Max Biaggi “Sono ancora veloce”: Ecco quanto ha girato a Sepang

Max Biaggi in Malesia ha fatto molto sul serio, ottenendo riscontri cronometri di assoluto valore. Ecco il confronto coi riferimenti di Endurance e WorldSBK

6 gennaio 2020 - 20:00

Non vi nascondo che purtroppo sono ancora veloce” ha detto Max Biaggi in coda ai 160 giri che ha svolto a Sepang. Il sei volte campione del Mondo è tornato a fare sul serio, spingendo per tre giorni di fila nella fornace malese in sella all’Aprilia RSV4 X, l’ultima versione del missile di Noale con il quale Max ha firmato gli ultimi due titoli in carriera (2010 e 2012). Il Corsaro è volato in estremo oriente nel ruolo di ambasciatore di Aprilia, prendendo parte ad una serie di iniziative promozionali e accompagnando in pista i clienti vip arrivati da Asia e Oceania. Ma alla soglia dei 50 anni (nel prossimo giugno) Max non ha fatto presenza, ma ha spinto forte. Quanto forte? Testimoni del test hanno riferito che Biaggi si sarebbe spinto in area 2’04” (alto), il diretto intessato conferma. “Ho fatto 2’05” ma avevo un solo tipo di pneumatici Pirelli, con i quali non mi sono trovato tanto bene”.

TEST ORGANIZZATO CON CURA

Le gomme in questione sono le stesse utilizzate da Kawasaki SRC (formazione campione  Endurance) nella recente 8 Ore di Sepang, secondo round del campionato del Mondiale. Quindi si è trattato di un test programmato con una certa cura, che ha avuto anche il supporto dell’azienda italiana fornitore unico della Superbike. Un impegno ben aldilà di quello normalmente richiesto dai trackdays organizzati dalle aziende per i clienti. Significa che Max Biaggi (e l’Aprilia) volevano fare un test “vero”. Per quale scopo, si capirà più avanti…

RIFERIMENTI CRONO 

Ma il 2’05” dichiarato da Max Biaggi è un tempo competivo? La risposta è affermativa, senza dubbio, considerando anche che il romano ha diviso la pista con amatori utilizzando la RSV 4 in configurazione “Stock”, cioè un mezzo molto lontano dal potenziale delle migliori Superbike. Il confronto più recente, e anche più appropriato dal punto di vista tecnico, è con i riferimento ottenuti sullo stesso tracciato durante il week end Endurance del mese scorso. Con la Yamaha YZF-R1 Franco Morbidelli aveva realizzato la pole (in giro tutto-o-niente, quindi con poca benzina a bordo) e gomme Bridgestone in 2’04″647. In qualifica lo stesso pilota MotoGP aveva fatto 2’03″907, migliore prestazione dell’intero week end.

BIAGGI VELOCE COME CINQUE ANNI FA

Max Biaggi si è ritirato nel 2012, da campione del Mondo Superbike. Tre anni dopo era tornato prendendo parte a due round iridati: Misano (due volte sesto) e appunto Sepang, dove aveva colto un magistrale terzo posto, a 45 anni d’età. In quella gara Biaggi aveva ottenuto il giro veloce in 2’04″791, finendo dieci secondi dietro Jonathan Rea, vincitore con tornata migliore in 2’04″489. Quindi Biaggi può ben dire di essere ancora veloce: è andato forte come cinque anni orsono! Da considerare che nel 2015 aveva la RSV4 Factory e pieno appoggio del team ufficiale. Stavolta ha girato con una Stock, in un trackdays… Il WorldSBK ha corso l’ultima volta a Sepang nel 2016, quando Tom Sykes ritoccò il primato con 2’03″637.

MAX PROVERA’ L’APRILIA MOTOGP?

All’Aprilia MotoGP, che fra un mese in Malesia manderà in pista il prototipo dell’erede della RS-GP, potrebbe mancare un collaudatore, se Andrea Iannone verrà fermato dall’antidoping. Chi meglio di Max Biaggi?

1 commento

marcogurrier_911
10:34, 7 gennaio 2020

Bene fanno a cambiare con idee nuove e personaggi seri…che Max possa tirar dentro L amico Jorge?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo a Jerez

MotoGP, Stewards Panel FIM annuncia la sanzione per Fabio Quartararo

MotoGP, Test Jerez: Maverick Viñales chiude al comando, Valentino Rossi 5°

MotoGP, Danilo Petrucci

Test MotoGP, spavento Danilo Petrucci: “Trauma cranico, pensavo peggio”