Leon Haslam

Leon Haslam in Honda HRC: è una scelta plausibile?

Il figlio d'arte sembrava tagliato fuori dopo la stagione Kawasaki un pò sottotono. Invece torna alla Honda con il pieno appoggio HRC

5 novembre 2019 - 19:15

Leon Haslam si merita la Honda HRC? A 36 anni il figlio d’arte approda in quella che – a buon diritto – possiamo considerare la formazione più ambiziosa del lotto 2020. E’ reduce da una stagione con qualche luce (sei volte terzo) e parecchie ombre: settimo posto finale, guidando la Kawasaki ZX-10R vincitrice di 19 gare, due con l’astro nascente Toprak Razgatlioglu con la satellite Puccetti, le altre con Jonathan Rea. L’unico vero lampo è stato il trionfo alla 8 Ore di Suzuka, ma il vero artefice del successo è stato il caposquadra.  “Mi aspetto che i nostri piloti puntino alla vittoria” è stato il grado di guerra di Noriake Abe, capo delle operazioni moto Honda. Ecco, questo è il punto: Leon Haslam è una scelta vincente?

“NESSUNO PUNTA SU LEANDRO MERCADO?”

Una parte consistente del popolo Superbike sui social ha espresso perplessità su questo abbinamento. Anche il pilota con cui Honda dovrà fare i conti, cioè l’iridato Jonathan Rea, fosse stato al comando del reparto corse più importante del Mondo, avrebbe fatto una scelta diversa. “In pista ci sono piloti che nessuno considera e su cui io invece scommetterei, uno di questi è Leandro Mercado” ci ha detto il cinque volte campione del Mondo,  stella della giornata d’apertura di Eicma a Milano. Sulla scelta Honda hanno pesato vari fattori: intanto l’esperienza, visto Leon Haslam  nel Mondiale ha disputato ben 254 gare. Ma sicuramente anche  il fatto di essere un pilota già conosciuto dai giapponesi. Il britannico ha già gareggiato per tre stagioni con la Fireblade: nel 2009, con il team satellite Stiggy,  e successivamente nel 2013-14, con Ten Kate. C’entra probabilmente anche il fatto che Leon Haslam sia in grado di riferire qualche segreto Kawasaki, come Alvaro Bautista racconterà ai tecnici Honda del potenziale Ducati.

“IO STO SOGNANDO”

Il diretto interessato, Leon Haslam, ovviamente non si pone questi problemi. A lungo è sembrato fuori dai giochi, invece lo ritroveremo in un box di assoluto prestigio. “Per me avere l’opportunità di tornare con la Honda e, soprattutto, da pilota ufficiale   HRC è un  sogno diventato realtà”, ha detto Leon Haslam. “È così emozionante essere coinvolti nel progetto.  Sto pensando a come sarà guidare questa moto e al debutto di Phillip Island, una delle mie piste preferite”. In Australia, in effetti, Leon Haslam nella passata stagione ha disputato il week end più incisivo, finendo due volte terzo e vicinissimo a Jonathan Rea. Che nei round successivi è uscito fuori dalla visuale.  “La Honda CBR1000RR-R è  una grande sfida, ma il progetto è estremamente professionale e sappiamo tutti di cosa sono capaci Honda e HRC. Ciò che hanno raggiunto nel mondo delle corse parla da solo. È davvero un’opportunità fantastica per me e sono pronto a dare il massimo.”

1 commento

marcogurrier_911
9:57, 6 novembre 2019

…ha anche 37 anni e Johnny per affermare quanto letto è rimasto sorpreso lui stesso della stagione fatta dal compagno di squadra….brutta.
No, nemmeno io L avrei scelto….
Ma Alex Delbianco che fine farà?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Leon Camier

Superbike: Leon Camier con Ducati Barni sarà la mina vagante?

VIDEO MXGP: HRC, c’è Mitch Evans con Tim Gajser nel 2020

haslam

Superbike UFFICIALE Haslam-Bautista, ecco la coppia Honda per il 2020