Caro Chico: Se Bautista fosse più forte di Lorenzo?

Secondo il babbo di Jorge la Superbike sarebbe di basso livello. Con la stessa faciloneria si potrebbe affermare che Bautista è meglio di Lorenzo....

20 marzo 2019 - 12:53
Chico Lorenzo è il padre di Jorge. E’ stato il mentore di un fuoriclasse e attualmente fa il talent scout. Non credo che abbia mai messo piede nel paddock della Superbike. Nei giorni scorsi, via Twitter, commentando la partenza lampo di Alvaro Bautista, ha postato un giudizio di questo tenore: “In passato abbiamo avuto dimostrazione che il livello della Superbike è innegabilmente basso.” Invece è una constatazione negabile eccome. Per smentirlo basterebbe il caso uno dei numerosi casi di ex campioni (anche campionissimi: vedi Luca Cadalora) che con le derivate dalla serie hanno fallito. Lasciamo perdere la storia e la tecnica. Voglio fare anch’io un discorso più… social.

Chi di cazzata ferisce… 

Ormai, in questa epoca, tutti possono dire la loro su tutto. Il problema è che spesso si interviene a sproposito. Ragionando con la stessa superficialità di Chico Lorenzo, potrei affermare che Bautista è più forte di Lorenzo. E che non ha vinto cinque Mondiali perchè quegli incompetenti dei manager MotoGP non gli hanno mai messo sotto al culo una moto fatta per vincere come la Ducati V4R, Nè lo hanno mai messo in un team super organizzato e super agguerrito come Aruba.it Ducati. Potrei anche citare “ampie dimostrazioni del passato”. Alvaro Bautista ha fatto solo un GP con la stessa Ducati GP18 che ha guidato Jorge Lorenzo, in Australia pochi mesi fà. Andando assai più forte. Jorge nel 2017 fece 15° a 26 secondi da vincitore Marc Marquez. Invece Alvaro, chiamato a sostituire all’improvviso Jorge infortunato, cioè senza test, nè preparazione, nel 2018 ha fatto 4°, a soli 5 secondi da Maverick Vinales, in un GP veloce più o meno quanto quello dell’anno prima. Lorenzo aveva fatto il miglior giro in gara in 1’30″692, lo scorso ottobre Bautista è sceso in 1’29″714.
Da non credere 
Chico forse non lo sa, ma qualche settimana fa Jonathan Rea, con la Kawasaki derivata dalla produzione, ha girato in gara in 1’30″076. Con una moto più pesante (8 chili), con 30-40 cavalli in meno, senza freni in carbonio, eccetera è stato sei (sei…) decimi più veloce. Dunque, ragionando con faciloneria come fa Chico, potrei dire che Lorenzo è una pippa e Rea un superfuoriclasse. Uno che se gli dessero la RC213V ufficiale andrebbe il doppio di Jorge.  Ovviamente non è così.  Le analisi a distanza sono un affare troppo complesso per essere serio.  Spero che Chico metta più scrupolo quando insegna  ai ragazzini di quando fa i commenti.
PS: Rea (forse) correrà la 8 Ore di Suzuka, con la Kawasaki. La Honda non vince da  anni e pagherebbe oro per avere al via una stella come Lorenzo. Una gara vera, non chiacchere da social: questa si che sarebbe bella da commentare…

 

3 commenti

erwan
10:22, 27 marzo 2019

eh no, il fatto che Cadalora abbia disputato in tutta la sua carriera un’unica gara di superbike (a metà stagione, senza conoscere bene moto e gomme) con un cattivo risultato non basta smentire la tesi.
Le “dimostrazioni”, numerose e non estemporanee, arrivano invece da tutti quei piloti che hanno corso per diverse stagioni nelle due categorie, dimostrando che quello che è un fenomeno in SBK arranca a metà classifica in motoGP, e che invece se ne va dalla motoGP (perché non è o non è più tra i migliori, altrimenti non ci pensa neanche…) si ritrova a battagliare per le posizioni di vertice.
esempi:
Edwards, Toseland, Haga, Bayliss, Spies, in un senso;
Kocinski, Biaggi, Checa, Guintoli, Melandri, Hayden, Bautista nell’altro.

    melvinsconiglio_11945952
    11:42, 27 marzo 2019

    Hayden con la Superbike è andato male. Bayliss in MotoGP con moto vincente ha vinto, Edwars e Spies in MotoGp non sono stati fenomeni ma se la sono cavata. Spies ha deluso con moto ufficiale, ma l’anno precedente con la Yamaha non ufficiale andava molto forte. Successivamente è ritornato in SBK ed è andato male anche in SBK. Meladnri ha vinto titoli nella 250 e ha lottato per il titolo in MotoGP in più occasioni. In seguito ha lottato per il titolo in SBK ma non l’ha mai vinto. Biaggi Ha impiegato qualche anno prima di vincere il titolo in SBK. Checa in MotoGP era un discreto pilota. Il livello medio della MotoGP è superiore alla SBK, ma la SBK dopo la MotoGo è il campionato con il livello più alto.

marcogurrier_911
13:58, 20 marzo 2019

Sante parole

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: “Jonathan Rea ora ha un avversario al suo livello”

Alvaro Bautista, come fai? Il nuovo fenomeno ai raggi X

MotoGP, Oscar Haro: “Lorenzo bloccato dall’elettronica”