MotoGP, Valentino Rossi a Sepang

Valentino Rossi: “Pedrosa e Lorenzo pronti a tornare”

Valentino Rossi 10° nella seconda giornata di Test MotoGP a Sepang. Il pilota Yamaha rivaluta gli ex piloti Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo.

8 febbraio 2020 - 14:14

Valentino Rossi decimo anche nella seconda giornata di test MotoGP a Sepang. Non appare preoccupato il veterano della Yamaha, al lavoro sulla M1 2020 dotata di un nuovo telaio e una specifica di motore differente. Ancora una volta è Fabio Quartararo a segnare il miglior tempo e il distacco è di mezzo secondo. Stamane il Dottore si è fermato a parlare ai box con il neo collaudatore Jorge Lorenzo. “È in ottima forma, molto disponibile, calmo. Sembra che quando smette di correre migliora molto – ha scherzato il pesarese -. Spero che un giorno questo accada a me. Scherzi a parte, mi piace parlare con Lorenzo perché offre sempre commenti interessanti“.

LORENZO NEL BOX YAMAHA

Sin dopo l’annuncio del suo addio a Valencia, Valentino Rossi ha spinto per averlo come tester Yamaha. E la casa di Iwata non ha perso tempo, riuscendo a mettere a segno un colpaccio imprevisto in HRC. “Averlo qui è importante – ha aggiunto il nove volte iridato -. Mi sembra strano vederlo in abiti ‘civili’ ed io in tuta“. Il bilancio di giornata è positivo, il 40enne ha lavorato soltanto sul prototipo 2020, testato una nuova aerodinamica. “Mi sento bene, penso che non possiamo ancora sfruttare appieno il potenziale, ma ho avuto un buon ritmo, soprattutto con le gomme usate“. Il feeling con la soft non è ottimale, d’altro canto lo scivolamento al posteriore sembra un problema quasi accantonato.

Buono il feedback sul rettilineo, la Yamaha M1 ha sicuramente aggiunto cavalli al motore. “Nella velocità sul rettilineo, sembra che abbiamo fatto un passo avanti, ma anche gli avversari… Ho provato diverse cose. Alcune per migliorare l’aderenza in accelerazione e frenata – ha proseguito Valentino Rossi -. Abbiamo trovato due o tre cose buone, ma non posso dire cosa“. Al termine della giornata non passa inosservato il terzo crono di Dani Pedrosa, a soli 90 millesimi da Fabio Quartararo. “Sarebbe bello vedere girare insieme Pedrosa e Lorenzo. A Pedrosa potrebbe non piacere la pressione del campionato o degli eventi, ma gli piace guidare. I due sono più giovani di me e quindi possono tornare“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch

MotoGP, papà Graziano: “Valentino Rossi vuole chiudere vincendo”

MotoGP, Diego Gubellini e Fabio Quartararo

MotoGP, Diego Gubellini: “Il calendario non avvantaggia Fabio Quartararo”

MotoGP, Razlan Razali

MotoGP: Petronas frena sull’accordo con Valentino Rossi, ma la firma c’è