Valentino Rossi: “Moto come la fidanzata, una mamma aiuta sempre”

Valentino Rossi paragona il rapporto con la Yamaha M1 ad un fidanzamento: "A volte va bene, altre è più difficile. La relazione non è fantastica in questo momento".

6 luglio 2019 - 22:20

Anche al Sachsenring la Yamaha di Valentino Rossi è la più lenta sul giro secco. In prima fila la solita coppia Quartararo-Vinales che proveranno a contendere la vittoria a Marc Marquez. L’allievo Franco Morbidelli 7° con circa due decimi di vantaggio sul maestro, che non ha trovato nessun vantaggio nel montare la soft al posteriore neppure in ottica qualifiche (tempi e classifica QUI).

Una situazione che inizia a diventare inspiegabile, sebbene stavolta Valentino Rossi sia riuscito a guadagnare l’accesso (non diretto) alla Q2. La notte in Germania dovrebbe portare pioggia, un calo delle temperature per domenica e un rivoluzione nella strategia gomme, che dovrebbe aprirsi alla possibilità dell soft o la media al posteriore. “Dobbiamo capire se è bagnato, asciutto o freddo. E anche le temperature più basse hanno un grande impatto sulla scelta delle gomme“.

Dopo tre zeri consecutivi è cautamente ottimista prima del nono round stagionale: “Ho un feeling migliore rispetto ad Assen perché il mio passo è leggermente migliore. Abbiamo cambiato il bilanciamento e l’impostazione, sembra che io sia più competitivo. Ad ogni modo, devo ricominciare da dietro, quindi la gara sarà difficile“. Di fondo manca un buon feeling con la Yamaha M1, di cui ha lamentato problemi al motore sin dai primi test invernali. “Il rapporto con la moto è più simile a quello con la fidanzata che a tua madre“, ha detto Valentino Rossi dopo aver concluso all’11esimo posto nelle qualifiche al Sachsenring. “Tua madre di solito dice sempre di sì ed è pronta ad aiutarti. È un po’ più difficile con la ragazza. A volte va bene e a volte è più difficile da gestire. È simile a una moto. Siamo migliorati un po’. Il ritmo è abbastanza buono, ma non fantastico. Quindi la relazione non è fantastica in questo momento“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Graziano Rossi: “Vorrei vedere Valentino correre per sempre”

MotoGP: Ducati che ancora non svolta e il sogno Marc Marquez

MotoGP: Dal 19 al 20 agosto si prova al KymiRing