Valentino Rossi e Francesca Novello

Valentino Rossi in Apecar: ritorno al passato con Francesca Novello

Valentino Rossi sbanca sui social con il video in Apecar per le strade notturne di Tavullia. Una scena che ricorda la sfida con Uccio nel 1997.

25 luglio 2021 - 7:59

Era il 1997 quando Valentino Rossi si divertiva per le strade di Tavullia sfidava Alessio ‘Uccio’ Salucci su una Apecar. Correva la sua seconda stagione nel Motomondiale in sella ad una Aprilia nella classe 125, l’anno del suo primo titolo mondiale. L’inizio di una lunga storia leggendaria che ha richiesto fiumi di inchiostro per scriverla. E che adesso potrebbe giungere alla conclusione, qualora il 42enne pesarese decidesse di appendere il casco al chiodo. Prima parte di campionato MotoGP 2021 abbastanza deludente, nessuno avrebbe immaginato risultati così poco esaltanti, a fronte di un Fabio Quartararo in vetta al Mondiale. Eppure nessuno come il francese sa sfruttare al meglio la gomma posteriore Michelin con il suo stile di guida.

Si vocifera di chiudere la carriera in sella alla Ducati nel suo team Aramco VR46, ma sembra più una speranza dei fan che una opzione plausibile. Eppure Valentino Rossi non perde mai il suo sorriso e si mette a bordo di una Apecar, rigorosamente di colore giallo, al suo fianco Francesca Novello. E’ notte nella sua roccaforte di Tavullia, il re rivive scene del passato in chiave contemporanea. Potrebbe essere la chiusura del cerchio secondo alcuni. Secondo noi una semplice serata di allegria che da sempre ha contraddistinto il nove volte campione del mondo. Perché non bastano i titoli iridati per ottenere carisma e seguito. Non sarà forse il campione ancora capace di lottare per la vittoria in un Gran Premio, ma resta sempre un numero 1.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marc marquez motogp

MotoGP, Márquez in tandem con Bradl: “Così sono passato in Q2”

stefano nepa moto3

Moto3 UFFICIALE C’è Stefano Nepa per il Team MTA nel 2022

Ducati, Superbike

Ducati, è un sabato da impazzire: doppietta MotoGP e tripletta Superbike