Valentino Rossi

Valentino Rossi assolve Lorenzo: “Curva 10 come svolta nel Conad”

Valentino Rossi accetta le scuse di Jorge Lorenzo nel dopogara in Catalunya. "Peccato, eravamo competitivi. Meglio la curva 10 che c'era prima".

16 giugno 2019 - 16:06

C’è rabbia nel box Yamaha per l’incidente provocato da Jorge Lorenzo al 2° giro del GP di Catalunya. Maio Meregalli definisce la manovra del maiorchino “un errore da dilettante”. Maverick Viñales è un vulcano in eruzione: “Spero che la Direzione Gara faccia qualcosa, non è venuto a chiedere neppure scusa”. Ma nel dopo gara il pilota Honda, accompagnato da Alberto Puig, è andato nei box Yamaha e Ducati per porgere le sue scuse: “Avrei preferito cadere da solo” ha detto pubblicamente Lorenzo.

A gettare acqua sul fuoco ci pensa Valentino Rossi, che è rimasto coinvolto nell’incidente. Il Dottore aveva dimostrato un buon passo gara e avrebbe potuto ambire al podio del Montmeló, prima che il tanto dibattuto episodio lo mettesse KO insieme a Viñales, Dovizioso e allo stesso Lorenzo. “Peccato, è stato un weekend positivo dopo l’incubo del Mugello. Qui la moto andava meglio, abbiamo lavorato bene nel box e abbiamo cercato di fare la scelta giusta con le gomme. Purtroppo nella curva 10 stavo cercando di passare Petrux e sono arrivato nel momento in cui Lorenzo è caduto. La moto mi ha preso, mi sono fatto un po’ male alla caviglia… Però sono cose che succedono in gara“.

Valentino Rossi è arrivato molto veloce in curva 10 e probabilmente non sarebbe riuscito a chiuderla in maniera perfetta. “Sono arrivato in curva abbastanza forte, probabilmente sarei arrivato largo e Petrux mi avrebbe incrociato. Il problema è che a quel punto la moto di Lorenzo mi ha falciato“, ha precisato Valentino Rossi a Sky Sport. Resta l’amarezza per essere usciti per colpe altrui in una gara dove le Yamaha sembravano magicamente tornare in uno stato di grazia quasi inatteso dopo la defaillance del Mugello: “Ho messo la media dietro perché già stamattina andavo forte, con più caldo andavo ancora meglio. I più veloci per giocarsi la vittoria era Marquez, Dovizioso, Vinales ed io. Siamo stati competitivi, partivo quarto, eravamo veloci, un vero peccato“.

Jorge Lorenzo ha ammesso le proprie responsabilità, ma ha anche puntato il dito contro quella tipologia di curva che amplifica le possibilità di incidenti. “Bastava lasciare la curva che c’era prima – ha aggiunto Valentino Rossi -, ma qualcuno ha lottato in Safety Commission per avere questa curva, che sembra più una svolta nel parcheggio del Conad. Questa curva ha poco a che fare con il motociclismo, ma hanno preferito tenere questa ed oggi è successo un patatrac“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Paolo Ciabatti

MotoGP, Paolo Ciabatti: “Non sarà facile sostituire Andrea Dovizioso”

rins motogp

MotoGP, Manuel Cazeaux: “Alex Rins era pronto, ma l’incidente a Jerez…”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso e le strade per diventare campione