arbolino moto2

Tony Arbolino: “La Moto2? Devo aggiungere un po’ di muscoli…”

Tony Arbolino attivissimo in questi giorni tra Cartagena ed Almería, per prepararsi al meglio al 2021 in Moto2. "Spero in una perfetta stagione da rookie."

23 gennaio 2021 - 7:54

Uno degli esordienti in Moto2 in questo 2021 è Tony Arbolino. Il nuovo acquisto Intact GP arriva in classe intermedia da vice-campione Moto3 ed è determinato ad arrivare ai primi test, e certo all’esordio nella nuova categoria, nella migliore forma possibile. Lo dimostrano queste giornate trascorse in azione sui tracciati di Cartagena ed Almería in sella ad una Triumph 675. A referto tanti giri per iniziare già il processo di adattamento alle ‘moto più grandi’.

“Non puoi aspettarti di salire su queste moto e guidarle come una Moto3” ha sottolineato il prossimo rookie Moto2. “Non funziona così. Sto cercando quindi di migliorare per sentirmi più a mio agio. Penso che così la velocità arriverà.” Le maggiori differenze? “Il peso e la potenza” ha sottolineato a motogp.com nel corso di queste intense giornate in Spagna. “Sono aspetti difficili da gestire, anche perché non puoi pensare di fare più o meno quello che vuoi, come succedeva con la Moto3.”

Certo cambia anche la preparazione, ma non è semplice. “Le palestre sono chiuse” ha ammesso, ricordando l’attuale situazione in Italia. “Ma sto cercando di allenarmi nel miglior modo possibile.” In particolare, “Devo aggiungere un po’ di muscoli per essere pronto per le prime gare.” Partendo da quanto fatto in questi giorni, ma anche dal primo assaggio della sua KALEX avuto a novembre. Test privati non perfetti a causa delle condizioni meteo, ma è sempre un primo passo. Con un obiettivo: “Spero in una perfetta stagione da rookie.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pol espargaro motogp

MotoGP, Pol Espargaró: “Ricominciamo a sentire lo spirito delle corse”

Fabio Quartararo Test MotoGP Catalunya

MotoGP, Test Catalunya: le dichiarazioni di Fabio Quartararo & co.

Fausto Gresini

MotoGP, il futuro del team Gresini Racing è a rischio?