Test privati per Moto2 e Moto3 a Barcellona

Alcuni piloti Moto2 e Moto3 in azione a Barcellona per realizzare dei test privati. Presente anche Jack Miller, che girerà con una Panigale.

21 maggio 2019 - 11:36

Concluso il Gran Premio di Francia, alcuni piloti delle categorie minori del Motomondiale sono di nuovo in pista per dei test privati. Con la prossima tappa in Italia in programma tra due settimane, l’obiettivo è prepararsi al meglio per un periodo che sarà cruciale. In azione anche il pilota MotoGP Jack Miller, che realizzerà alcuni giri sul tracciato catalano in sella ad una Ducati Panigale V4 R.

Per quanto riguarda la Moto2, ci sarà Alex Márquez (EG 0,0 Marc VDS), reduce dal primo successo stagionale a Le Mans ma nuovamente al lavoro assieme al compagno di squadra Xavi Vierge. In pista anche la coppia Speed Up, con Jorge Navarro (2° in Francia) alla ricerca di ulteriori miglioramenti ed il rookie Fabio Di Giannantonio impegnato nel processo di adattamento. Oltre a loro non mancheranno anche Sky Racing Team VR46, Dynavolt Intact GP, FlexBox HP40, Italtrans Racing Team, Petronas Sprinta Racing, MV Agust Forward. Al lavoro sia Red Bull KTM Ajo che Red Bull KTM Tech 3, così come Sam Lowes (Federal Oil Gresini), la coppia SAG Team e Dimas Ekky Pratama per IDEMITSU Honda Team Asia.

Come anticipato, saranno in azione a Barcellona anche alcuni piloti Moto3, a cominciare dal vincitore a Le Mans John McPhee (Petronas Sprinta Racing), assieme al compagno di squadra Ayumu Sasaki. A referto poi Kömmerling Gresini, Leopard Racing, Sky Racing Team VR46, VNE Snipers, Estrella Galicia 0,0, BOE Skull rider Mugen Race ed infine Can Öncü per Bull KTM Ajo. Si comincia a correre nella giornata odierna, ma alcuni team di entrambe le categorie saranno al lavoro per più di un giorno a Barcellona.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo a Motegi per il ringraziamento Honda

johann zarco

Johann Zarco: “Ho davanti 3-4 stagioni da vivere al massimo”

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Viñales: “L’interesse Ducati mi lusinga”