Test MotoGP, analisi del ritmo: Fabio Quartararo un passo avanti

L'analisi del ritmo nella prima giornata di Test MotoGP a Sepang. Fabio Quartararo non solo il più veloce, ma ha inanellato molti giri sotto l'1'59".

7 febbraio 2020 - 21:57

Dopo la pausa invernale la MotoGP è tornata ufficialmente in pista per il primo test di Sepang. Fabio Quartararo ha segnato il miglior tempo in 1’58″945 con una M1 2019, una prestazione che non stupisce più di tanto. Nel 2019 il francese ha conquistato il maggior numero di pole position, preceduto solo dal campione Marc Marquez. Il pilota Petronas SRT ha collezionato il maggior numero di giri al di sotto dell’1’59”, mantenendo un ritmo costante al di sotto dei 2’00”. Buono anche il ritmo di Alex Rins che ha effettuato numerosi giri al di sotto dell’1’59”. Alle loro spalle Crutchlow, Vinales e Miller. Franco Morbidelli ha avuto un ritmo più basso, intorno ai 2’00”.

 

Tra i piloti che hanno chiuso dal 7° al 15° miglior tempo della giornata di Test MotoGP, spicca Pol Espargaró, suo fratello Aleix e Joan Mir. Poi ci sono tre “mostri sacri”: Valentino Rossi ha avuto un ritmo solido di 2:00, Andrea Dovizioso ha fatto molti giri, mentre Márc Márquez, non ha trovato un buon ritmo, rimanendo sul 2’00” alto.

I tre piloti più veloci della giornata sono stati quelli che, a loro volta, hanno fatto più giri sul ritmo gara. Senza dubbio, Quartararo, Morbidelli e Rins sono stati di grande livello. I piloti Honda sembrano avere più difficoltà della Yamaha a trovare la giusta strada. Da considerare che Marc Marquez sta riscontrando non poche difficoltà per via della spalla.

Il circuito di Sepang è diviso in quattro settori. Se prendiamo i dieci migliori tempi di ogni parte di ciascun pilota, li calcoliamo e li sommiamo, ci dà un riferimento più chiaro del ritmo. Sotto questo aspetto confermiamo l’alto livello della Yamaha Petronas, con Quartararo e Morbidelli, nonché quello della Suzuki con Rins e Mir. La migliore Honda è quella di Crutchlow (decima), mentre Marc e Álex Márquez non appaiono ancora al top della forma.

Sia Fabio Quartararo che Álex Rins si distinguono in 3 dei 4 settori . L’ultimo è quello che ha bisogno di più velocità massima, l’unico in cui Álex e Marc Márquez, così come Crutchlow, collocano la Honda tra le migliori. Morbidelli, Miller e Mir, si distinguono anche in due dei tre set. Valentino Rossi, sebbene abbia il decimo miglior ritmo, non si è distinto in nessuno dei tre settori pur avendo margini di miglioramento in questo Test MotoGP.

Leggi l’articolo completo su Motosan

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch di Tavullia

Valentino Rossi-Petronas SRT: la richiesta del malese Pawi

Fabio Quartararo al Paul Ricard

MotoGP, Fabio Quartararo: possibile sanzione al GP di Jerez

motogp 2020

MotoGP: Due piloti a colloquio con la FIM a Jerez per sospette infrazioni