Test Jerez: in Moto3 è ancora lotta italiana tra Foggia-Fenati

Seconda ed ultima giornata di test conclusa per Moto2 e Moto3 a Jerez: nella classe di mezzo Canet davanti a Lowes. È già battaglia mondiale?

10 marzo 2021 - 17:12

A Jerez prosegue il lavoro per le squadre di Moto2 e Moto3 in attesa dell’esordio mondiale. Sul tracciato andaluso sono scesi ancora una volta in pista in vista dell’imminente inizio della stagione. Tra circa una decina di giorni rivedremo tutti in azione in Qatar per i test ufficiali. In quel momento vedremo per la prima volta tutti all’opera in modo da cominciare a tracciare i primi bilanci con il primo e vero confronto totale tra tuti i piloti in pista.

Moto3: Foggia e Fenati si danno battaglia

Li avevamo lasciati primo e secondo ieri, li ritroviamo nelle stesse posizioni il giorno dopo. Dennis Foggia e Romano Fenati chiudono al comando la due giorni di test e secondo sotto il muro del 46. I due sono separati da una manciata di millesimi e possono dunque sorridere tempi alla mano. Dietro di loro ritroviamo il duo Aspar, che oggi ha anche presentato i nuovi colori con cui porteranno in pista il marchio GASGAS.

Sergio García continua il processo di adattamento dalla Honda alla KTM e questa volta chiude davanti al compagno di squadra debuttante Izan Guevara. I due sono anche gli ultimi ad abbattere la soglia del 46. Alle loro spalle Xavier Artigas, altro rookie, e Yuki Kunii, prima di trovare Jason Dupasquier.

Kaito Toba è invece il primo a salire sul 47 precedendo il teammate Maximilian Kofler. Chiudono lo schieramento odierno Ryusei Yamanaka, lontano circa un secondo e mezzo, e il duo Adrián Fernández (rookie di Max Racing Team) e Andi Farid, entrambi sull’1.48.0.

Moto2: Canet questa volta scalza Lowes

Dopo avere dominato nella prima giornata, Sam Lowes questa volta deve lasciare il passo ad Arón Canet. L’alfiere del team Aspar è stato tre decimi più veloce del britannico, che a sua volta precede Marcos Ramírez e Bo Bendsneyder. Alle loro spalle Augusto Fernández, Lorenzo Baldassarri e Thomas Luthi, che sono anche gli ultimi piloti ad andare sotto l’1.42.

Il primo ad andare sopra tale soglia è Simone Corsi, 8° a quasi nove decimi di distacco. Troviamo poi Somkiat Chantra e Marcel Schroetter prima del miglior debuttante Tony Arbolino, che precede a sua volta altri tre rookie: stiamo parlando di Ai Ogura, Albert Arenas e Cameron Beaubier. L’americano spunta sul live timing a differenza di ieri, mentre non c’è invece Tommaso Marcon.

Per quanto riguarda gli esordienti prosegue il lavoro di apprendistato nella nuova categoria e pagano un ritardo che va dal secondo e tre al secondo e mezzo. Bisogna ricordare che Beaubier a differenza degli altri tre proviene dal MotoAmerica: sarà dunque interessante capire nel corso di tutta la stagione come andrà il suo cammino nel mondiale.

Di seguito la lista con tutti i tempi di giornata.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

motogp luca marini

MotoGP, Luca Marini: “Proverò a stare coi primi, posso imparare molto”

bagnaia motogp

MotoGP, Bagnaia: “Quartararo indietro? Devo spingere come se fosse 2°”