Premi FMI ai migliori italiani per gli ultimi 10 anni del CIV

Svolta presso il Mugello una festa per ripercorrere gli ultimi 10 anni del CIV. Premiati tutti gli italiani nel Motomondiale, dai piloti ai Team Manager.

30 maggio 2019 - 12:19

“2009-2019 – Dal CIV al Mondiale. 10 Anni di Passione, Traguardi e Vittorie.” Questo il nome dell’evento per celebrare gli ultimi 10 anni di attività del Campionato Italiano Velocità targato FMI, una serata che ha avuto luogo nella location di Villa Poggio Bartoli presso il Mugello. La Federazione Motociclistica Italiana ha colto così l’occasione per omaggiare tutti i protagonisti italiani nel Motomondiale, dai campioni ai rookie, senza dimenticare i Team Manager.

PROTAGONISTI AD ALTI LIVELLI 

Nel corso dell’evento c’è stato tempo per ricordare i ragazzi cresciuti nel CIV, quelli diventati Campioni Europei, fino ai titoli iridati (Franco Morbidelli e Francesco Bagnaia in Moto2). Da ricordare i titoli del Mondiale Junior per tre anni consecutivi con Nicolò Bulega, Lorenzo Dalla Porta e Dennis Foggia. Tra i protagonisti in MotoGP chiaramente abbiamo i ducatisti Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci, oltre a Valentino Rossi. Nella stagione 2018 poi in Moto3 Marco Bezzecchi è stato grande protagonista della lotta per il titolo. Questi alcuni nomi, ma in foto vediamo tutti i nostri piloti protagonisti a livello internazionale.

PREMI ANCHE AI TEAM MANAGER

A ridosso della tappa al Mugello, la FMI ha quindi voluto premiare i nostri maggiori rappresentanti nel Campionato del Mondo, in svariati ruoli. Assegnati riconoscimenti anche ai Team Manager, come Davide Brivio (Suzuki), Fausto Gresini e Massimo Rivola (Gresini/Aprilia), Francesco Guidotti (Pramac), Massimo Meregalli (Yamaha), Davide Tardozzi (Ducati) e tutti gli altri in Moto2 e Moto3. Per finire poi tutti i piloti hanno ricevuto un omaggio dalle mani del Presidente FMI Giovanni Copioli, che ha voluto così ringraziarli per il lavoro svolto insieme alla Federazione Italiana.

COPIOLI: “OMAGGIO ALLA ‘SCUOLA ITALIANA’ VINCENTE”

“Un onore per me rappresentare la FMI in questa serata di festa” ha dichiarato Giovanni Copioli. “Abbiamo voluto omaggiare tutta quella ‘Scuola Italiana’ vincente nel Motomondiale, dai piloti a chi sta dall’altra parte del muretto. E quale occasione migliore se non la settimana del GP d’Italia. La FMI è protagonista con una filiera che dalle minimoto arriva al Mondiale, passando per il CIV. Un sistema virtuoso che ha come obiettivo la crescita e il supporto dei nostri giovani, collaborando con tutte le realtà che operano nello sport ai massimi livelli.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Zarco: “Dopo l’addio di Lorenzo il vento è cambiato”

MotoGP, Fabio Quartararo e Maverick Vinales

MotoGP, Yamaha mea culpa: “Sull’elettronica abbiamo sbagliato”

tony arbolino mugello 2019

Tony Arbolino, la vittoria al Mugello diventa un tatuaggio