MotoGP, Valentino Rossi a Le Mans

Valentino Rossi ‘work in progress’: progetti team VR46 e Rally di Monza

Valentino Rossi accelera sul progetto del team VR46 in MotoGP e sul trasferimento di Luca Marini in Ducati. E guarda con attenzione al Rally di Monza 2020.

10 ottobre 2020 - 9:04

Valentino Rossi ha finalmente messo fine alle voci sul contratto firmando con Yamaha Petronas SRT al Montmelò. Ma le speculazioni sul suo conto non finiscono, visto che adesso monta la curiosità sulla nascita del team VR46 in MotoGP. Del resto il gruppo di Tavullia sa come tenere alta l’attenzione dei propri fan! Secondo Manuel Pecino nei giorni scorsi si sarebbero accelerate le trattative per la creazione del Team VR46.

Rossi accelera sul team VR46

Il gruppo di Valentino Rossi ha intenzione di ereditare subito il Team Avintia di Raul Romero, che andrebbe quindi sotto l’egida della Ducati nel 2021. Poi ci sarà tutto il tempo per le contrattazioni e passare con Suzuki o Yamaha nel quinquennio successivo. Sarebbe un’acquisizione nominale, mantenendo l’intera struttura esistente, sia in termini tecnici che di personale. Insieme ad Enea Bastianini andrebbe ad affiancarsi Luca Marini, a patto di trovare una soluzione al contratto di Tito Rabat. Ma il fratello di Valentino Rossi dovrà guadagnarsi il biglietto per la MotoGP in pista per le prossime sei gare, dopo lo scampato pericolo di ieri.

Progetti a quattro ruote

L’attenzione del Dottore è sempre rivolta al futuro prossimo, compreso il progetto quattro ruote. Nei giorni scorsi la FIA ha annunciato l’aggiunta del Rally di Monza all’improvvisato calendario 2020 del World Rally Championship. Nonostante l’emergenza Coronavirus la FIA ha potuto stilare un calendario composto da otto eventi, tre dei quali si sono svolti prima del lockdown (Monte Carlo, Svezia e Messico). Sei mesi dopo, a settembre, l’Estonia ha ospitato il quarto round, poi in Turchia e ora in Italia (Sardegna), dove si corre questo fine settimana.

Successivamente, a novembre, si correrà in Belgio, e finalmente Monza chiuderà questo calendario atipico dal 4 al 6 dicembre. L’organizzazione ha reso noto che, oltre ai brevi tratti che normalmente si tengono all’interno del vecchio Autodromo di Monza, sabato si svolgeranno diverse tappe su strade chiuse al traffico vicino al Lago di Como. Valentino Rossi l’anno scorso ha rinunciato al Rally di Monza per partecipare alla più prestigiosa 12 Ore di Abu Dhabi di endurance al volante di una Ferrari 488 GT3, ottenendo la vittoria nella sua categoria.

A dicembre il campione di Tavullia ha intenzione di ritornare sul circuito arabo di Yas Marina. Ma il nuovo format del rally brianzolo potrebbe fargli cambiare idea. “Molte persone mi hanno chiamato per chiedermi di partecipare. Il mio piano non era quello di correre lì, perché mi piacerebbe correre di nuovo la 12 Ore di Abu Dhabi come l’anno scorso. Ma partecipare a un evento World Rally lo rende più interessante, quindi ci penserò“.

Seguici su Instagram per rimanere sempre aggiornato!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo e Andrea Iannone

MotoGP, Jorge Lorenzo-Aprilia si può fare: “Sarei il coach di Iannone”

canet moto2

Moto2, classifica rookie: Canet sempre in vantaggio, Dalla Porta quota 5

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín, ultime gare prima della MotoGP. “Ducati l’opzione migliore”