MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi-Tony Cairoli: “Le nostre carriere sono state simili”

Valentino Rossi omaggia Tony Cairoli nel giovedì di conferenza stampa ad Austin. Nove titoli mondiali ciscuno, ma il siciliano può ancora sognare.

30 settembre 2021 - 20:21

L’icona della MotoGP Valentino Rossi e quella del Motocross Tony Cairoli rassegnano le dimissioni al termine dei rispettivi campionati. Una coincidenza quasi surreale per chi come loro ha vinto nove titoli mondiali, inseguendo a lungo il sogno del decimo. Il pilota siciliano sta ancora lottando per la decima corona, con 45 punti di distacco dalla vetta della classifica. E solo alcuni giorni fa si è reso autore di una storica impresa. Insieme ai connazionali Alessandro Lupino e Mattia Guadagnini ha trionfato al Motocross delle Nazioni a Mantova

Risultati ben diversi per Valentino Rossi che in 14 GP ha collezionato appena due top-10 in questa difficile stagione MotoGP. Nel giovedì di Austin il veterano della MotoGP ha reso onore alla leggenda Tony Cairoli. “Le nostre carriere sono state simili, ha fatto la differenza per molto tempo in una disciplina molto difficile“, ha sottolineato il Dottore. “A volte ha dominato l’intera stagione. È stato un grande piacere seguire la sua carriera“.

I due sono legati da un bel rapporto e spesso si sono ritrovati come avversari nel Rally di Monza. “Lo conosco personalmente ed è un peccato che abbia smesso, credevo che avrebbe continuato. Soprattutto in questa stagione è molto veloce. Penso che possa dare ancora tanto al motocross, allo sport e ai tifosi. Anche se il motocross è molto tosto e corre ormai da 18 anni ormai. Ma sono sicuramente lì con lui – ha aggiunto Valentino Rossi – e gli auguro il meglio per tutto ciò che vuole fare nella sua vita“. Tony Cairoli è sicuramente una pietra miliare delle due ruote, alla pari del campione di Tavullia. Tant’è che il numero 222 verrà ritirato. E chissà non accada lo stesso anche in MotoGP…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: un Mondiale vinto (anche) dallo psicologo

Tony Cairoli in Trentino

MXGP, Tony Cairoli doppio KO in Trentino: “A terra non per colpa mia”

mir petrucci motogp

MotoGP: Joan Mir e Danilo Petrucci, l’abbraccio dopo l’incidente