MotoGP, Valentino Rossi

“Valentino Rossi da podio”: Bradl scommette sul rinnovo

Stefan Bradl, tester HRC, scommette sul rinnovo di Valentino Rossi in MotoGP: "Ha quello che serve per piazzarsi sul podio"

7 marzo 2020 - 18:24

Il mondo della MotoGP si interroga sul destino di Valentino Rossi e l’allerta coronavirus mette ancora più sulle spine i fan del nove volte iridato. Bene nei test invernali a Sepang, meno in Qatar, dove sono riemersi i problemi di usura al posteriore. Stavolta non ci sono alibi per il 41enne della Yamaha, considerando i tempi e il passo gara dei colleghi Fabio Quartararo e Maverick Vinales. L’unica certezza è che nel 2021 non vestirà i colori del team factory. E mentre c’è chi spera non decida di “declassarsi” ad un team satellite, il tester HRC Stefan Bradl è pronto a scommettere che il Dottore stupirà ancora.

Ha i mezzi per farlo, visti i notevoli passi avanti compiuto dalla YZR-M1 2020. Il prototipo ha guadagnato km/h a sufficienza per potersi mettere in scia a Honda e Ducati. In termini di elettronica e aerodinamica i tecnici di Iwata hanno compiuto un ulteriore step. Basterà a Valentino Rossi per convincerlo a rinnovare per un’altra stagione in MotoGP? “Questa è una buona domanda“, afferma Stefan Bradl a ‘ServusTV’. “Valentino è capace di riservare molte sorprese. È ancora molto, molto competitivo. Se è bravo nelle prime gare… è stato tra i primi 5 nei test e poi è scivolato un po’ indietro“.

Mancano due o tre decimi a giro per tenere il passo dei migliori, da qui all’inizio del campionato c’è tempo per limare il crono, lavorare sulle prime sensazioni. “Bisogna evidenziare che nell’arco di un secondo c’erano 18 piloti“, sottolinea Bradl in merito ai test. “Ha quello che serve per piazzarsi sul podio. Se nelle prime gare dimostrerà di essere ancora bravo, penso che estenderà il suo contratto“. Petronas SRT sembra stia mettendo in piedi un progetto molto ambizioso in cui potrebbe rientrare anche Jorge Lorenzo. Rivedere i due storici rivali condividere lo stesso box in MotoGP è un sogno di milioni di fan. E anche della Dorna.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

brad binder ktm motogp

MotoGP, Brad Binder: “Test Misano? All’inizio mi sentivo perso”

Valentino Rossi a Misano

Valentino Rossi ritorna sulla Ferrari GT3: “Che bello risalire sulla Bestia”

syahrin moto2

Moto2, Hafizh Syahrin: “Devo lavorare sui miei punti deboli”