Valentino Rossi

Valentino Rossi: “Con l’elettronica proviamo a cambiare il motore”

Valentino Rossi non fa pronostici per il GP di Assen. Dai test di Barcellona e Misano nessuna grande novità, ma continua il lavoro sull'elettronica.

28 giugno 2019 - 6:00

Valentino Rossi dista già 68 lunghezze dal leader del Mondiale. L’ultima vittoria risale ad Assen 2017, uno dei tracciati più rigogliosi nella sua carriera. Sarà una delle poche occasioni davvero utili per tornare sul gradino più alto del podio e colmare quel vuoto che inizia a pesare come un macigno sull’onore del nove volte campione.

Ma con una Yamaha da cui emergono molti punti deboli, e con avversari che riescono a spingere con ritmi superlativi, fare un pronostico ottimista è assai difficile. “Sfortunatamente, è passato molto tempo dalla mia ultima vittoria. Da allora ho fatto alcune buone gare, raggiunto un paio di secondi posti. Ho avuto l’opportunità di vincere alcune volte, ma non ce l’ho fatta“.

VALENTINO ROSSI: ASSEN GRANDE OCCASIONE

Nei test a Barcellona e Misano Yamaha ha sperimentato alcuni aggiornamenti di elettronica, ben poca roba per sperare di compiere uno step. Il freno a mano piazzato sul manubrio sinistro a mo’ di scooter non è una soluzione a breve termine, occorre macinare chilometri prima della definitiva approvazione. Valentino Rossi proseguirà con il freno a pedale tradizionale. Dovrà cercare altrove quel dettaglio che gli consenta di lottare con i primi.”Con l’aiuto dell’elettronica proviamo a cambiare le caratteristiche del motore. Ma fondamentalmente abbiamo lo stesso pacchetto usato a Barcellona“.

Bisogna ripartire dal week-end in Catalunya, lavorare senza sbavature sin dal venerdì per partire in gara con una base ottimale. “Questo è il nostro obiettivo: provare a lavorare bene da domani mattina e rimanere nelle posizioni importanti durante le prove, essere pronti per domenica e provare a fare una buona gara“. Un buon risultato ripagherebbe da due zeri consecutivi su piste che avrebbero potuto premiare in termini di punti. “Per questo – ha sottolineato Valentino Rossi – è anche una delusione doppia essere eliminati da un errore di un altro come a Barcellona. Avevi lavorato per tutto il weekend per capire come fare meglio ogni singola curva“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi pronto a firmare: “Mi spiace per Alex e Brent”

Crutchlow MotoGP

MotoGP, Cal Crutchlow idoneo: “Fino a ieri impossibile pensare di correre”

motogp catalunya

MotoGP, Andrea Dovizioso: “La stagione in un certo senso inizia adesso”