Valentino Rossi e Luca Marini

Valentino Rossi, chapeau di Lewis Hamilton: “Non si è mai arreso”

L'omaggio di Lewis Hamilton, Alex Briggs e Nick Harris a Valentino Rossi. Il campione di Tavullia nei ricordi di tre figure di spicco del Motorsport.

7 dicembre 2021 - 20:14

Al Ranch di Tavullia Valentino Rossi ha ricevuto amici ed ex rivali nel week-end della 100 Km dei Campioni. Ha fatto valere il fattore campo vincendo la sfida di casa insieme a suo fratello Luca Marini, vola al Quirinale per l’omaggio del Presidente della Repubblica, fra un mese ritornerà in pista per la 12 Ore del Golfo. Poi sarà il momento di decidere in quale categoria correre nelle corse automobilistiche.

Il ricordo di Briggs

Dopo Valencia non si è mai fermato il 42enne, per molti versi ancora inconsapevole dell’addio alla MotoGP. Sarà a marzo che avvertirà il peso della nostalgia, quando riprenderà il campionato di MotoGP. E affioreranno i ricordi, come i tanti piovuti nelle ultime settimane da chi ha condiviso con lui momenti di storia e di gloria. Alex Briggs è stato al fianco di Valentino Rossi dal 2000, quando ha esordito nella classe 500, fino al 2020. “Era molto bravo a interpretare una gara – racconta alla BBC -. Se era terzo o quarto sapeva nella sua mente che avrebbe potuto vincere. Ma poi è diventato così bravo che è stato troppo facile per lui. Giocava con gli altri come il gatto con il topo. Avrebbe vinto anche con una moto di legno“.

L’omaggio di Harris

A rendere speciale Valentino Rossi non era solo il talento in moto, ma anche il carisma, le gag divenute popolari dopo le vittorie. “Era diverso da qualsiasi cosa avessimo mai visto prima“, ha detto l’ex commentatore della MotoGP Nick Harris. “Era sfacciato, carismatico, amante del divertimento, capiva esattamente cosa doveva fare e la cosa decollò“. Il Dottore è divenuto un fenomeno di portata mondiale, ha saputo cavalcare l’onda mediatica meglio di altre leggende “del calibro di Michael Schumacher e Ayrton Senna“.

Chapeau di Hamilton

Valentino Rossi personaggio di culto, così come la sua città Tavullia, trasformato in luogo di pellegrinaggio per turisti da tutto il pianeta. Anche le star di Hollywood non hanno resistito al suo fascino. Brad Pitt, Tom Cruise, giganti dello sport come Diego Armando Maradona e Lewis Hamilton: “Uno dei momenti salienti della mia carriera è stato il giorno che abbiamo trascorso insieme guidando e scambiando i nostri mezzi. Vale ha una carriera incredibilmente lunga, ha sempre spinto e non si è mai arreso – sottolinea il campione della Mercedes -. Ha dimostrato di essere un grande giocatore di squadra, umile con il suo approccio, sempre sorridente e positivo. È bello vedere che ha ottenuto tutto ciò che voleva“.

Foto: MotoGP.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci KTM Dakar

Il consiglio di Danilo Petrucci: “Piloti MotoGP, provate la Dakar!”

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Espargarò: “Ammiro Dovizioso, purtroppo Iannone è fuori”

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso verso l’addio… sulla scia di Valentino Rossi