MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi, addio alla MotoGP? “Meno paura che smettere di fumare”

Valentino Rossi deciderà il suo futuro di pilota MotoGP dopo il Mugello: "Quando smetterò di correre sarà noioso. Dovrò trovare qualcosa di importante".

14 maggio 2021 - 7:39

Valentino Rossi non ha ancora rilasciato nessun annuncio sul suo futuro in MotoGP. In molti si attendono che ciò avvenga fra due settimane al Mugello, ma probabilmente sarà l’occasione per ufficializzare il costruttore cui si legherà la VR46 nel 2022. Forse per conoscere se rinnoverà il contratto con Yamaha e Petronas SRT dovremo attendere ancora. Una decisione non facile, perché bastano un paio di decimi a giro per avvicinarsi al gruppo di testa. Ma ormai il Dottore ha metabolizzato di essere agli sgoccioli: “In questi anni ho avuto meno paura di smettere di fumare“, ha confessato a Motorcycle News. “Penso che quando smetterò di correre sarà molto noioso. Adesso mi godo la vita di un atleta, mi alleno ogni giorno per rimettermi in forma e avere un obiettivo. Forse quando smetterò dovrò trovare qualcosa che sia altrettanto importante per me“.

Il futuro sarà rosso?

Potrà dedicarsi alla sua creatura VR46 Academy, il suo futuro e del motociclismo italiano. I nove piloti sono diventati una grande famiglia e presto potrebbe ulteriormente allargarsi con nuovi ingressi. “Anche se sono il più vecchio, non mi sento solo – ha aggiunto Valentino Rossi -. Ho molti amici nel paddock, a cominciare dai riders dell’Academy. E passiamo molto tempo insieme divertendoci, mi mantiene giovane“. Al Mugello non ci sarà pubblico, ma potrebbe essere il momento giusto per annunciare il connubio VR46-Ducati. Nel biennio 2011-2012 l’avventura con la Rossa è finita male per il Dottore, invece oggi i tempi sembrano maturi per costruire qualcosa di importante.

Lo sta dimostrando già Pecco Bagnaia in testa alla classifica MotoGP, tre volte sul podio nelle prime quattro gare. La Desmosedici GP21 è un cavallo di battaglia vincente, Borgo Panigale ha dato subito fiducia al giovane piemontese. Dal 2021 accoglie anche suo fratello Luca Marini che, con una moto meno aggiornata, sta prendendo le dovute misure alla Ducati e alla classe regina. Nel 2022 sarà l’occasione giusta per avere un prototipo factory, scontato se la VR46 firmerà con Ducati. Ma a quel punto Valentino Rossi non avrebbe un’ultima chance di proseguire nel suo team. Salvo grandi e impensabili spostamenti…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

moto2 morbidelli sachsenring

Moto2, Italia vincente al Sachsenring solo con Morbidelli. Ed in 250cc…

La Honda RC213V nel test in Catalunya

MotoGP, Alberto Puig: la Honda “total black” resta top secret

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”