zarco avintia motogp

Ruben Xaus: “Johann Zarco molto preciso, analizza ogni dettaglio”

Ruben Xaus parla dell'accordo con Ducati e di Zarco. C'è grande fiducia per il 2020 (quando partirà). "Cerchiamo di diventare un top team."

25 marzo 2020 - 11:25

Stagione MotoGP 2020 in stand-by al momento, ma c’è comunque tempo per riflettere su quanto visto nei test invernali. Ruben Xaus, team manager Reale Avintia Racing, affronterà il campionato (quando inizierà) con Johann Zarco e Tito Rabat, contando anche su un maggior supporto di Ducati. Un’occasione per la squadra guidata dall’ex pilota spagnolo, che punta a ‘disturbare’ le squadre più competitive.

“Abbiamo sempre cercato di diventare un top team” ha ribadito una volta di più Ruben Xaus. “Il primo passo era assicurarsi un contratto importante. Grazie a questo accordo biennale con Ducati abbiamo molto più materiale ed in anticipo. Gigi [Dall’Igna], Paolo [Ciabatti] e tutti gli altri hanno capito questa nostra esigenza. Sappiamo che hanno fatto molti sacrifici: quest’anno sono passati da tre a quattro moto aggiornate alla stagione in corso. Per fare qualcosa di più però anche noi avevamo bisogno del loro supporto: è un circolo vizioso.”

Non è mancata qualche diatriba, con anche dichiarazioni forti, ma alla fine ecco arrivare in squadra Johann Zarco. Una manovra che ha lasciato a piedi Karel Abraham, nonostante il rinnovo firmato in precedenza. Grande fiducia riposta nel pilota francese sia da parte di Borgo Panigale che di Avintia Racing. “Il nuovo accordo con Ducati ci ha permesso di assicurarci Johann. Ha alzato il livello del nostro team, come si vede anche dal materiale fornitoci da Ducati rispetto a quello per cui avevamo firmato.”

“Johann ci ha fornito tantissime informazioni” ha spiegato Xaus. “Analizza ogni piccolo dettaglio, è sempre molto preciso e attento anche nel controllo della moto.” Nei test MotoGP invernali ecco questo nuovo binomio in azione. “Ha un po’ sofferto a Sepang, mentre in Qatar è andata meglio. Siamo stati contenti soprattutto della seconda giornata, quando abbiamo chiuso molto vicino alla top 5.” Attenzione anche nell’altra parte del box: “Tito [Rabat] ha ricevuto lo stesso materiale. Vedremo se otterrà gli stessi risultati di Johann o farà anche meglio.”

Serve ora attendere l’inizio della stagione, ancora difficile da stabilire vista l’emergenza mondiale dovuta al coronavirus. La speranza però è di riuscire a chiudere sempre più in alto in classifica. “Il team sta lavorando davvero tanto” ha sottolineato Ruben Xaus. “Serve maggiore costanza, ma abbiamo fiducia nel progetto e contiamo di migliorare costantemente i nostri risultati.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez: “Alex vince alla Play, ma conta l’asfalto”

Razlan Razali

Razlan Razali non sarà più CEO del circuito di Sepang

motogp virtual race 2

MotoGP, 2° Virtual Race in Austria. Anche Rossi, Petrucci e Pirro al via