Pol Espargaró: “Pedrosa ha già bacchettato qualcuno in fabbrica”

Pol Espargaró commenta l'arrivo di Pedrosa in KTM. Pur non avendo girato molto, il piccolo Samurai sta già 'mettendo in riga' la squadra.

3 maggio 2019 - 17:34

C’è grande attesa per quanto riguarda Dani Pedrosa finalmente in sella alla KTM nel suo nuovo ruolo di collaudatore. Sfortunatamente nemmeno i test a Jerez saranno l’occasione giusta per vederlo in azione, ma il catalano non è certo rimasto inattivo. Oltre alle foto postate sui social dallo stesso Pedrosa, Pol Espargaró ha confermato la grande motivazione espressa dal tre volte campione del mondo che, seppur fermo, sta già fornendo una grande quantità di informazioni.

“Dani è arrivato con tanta voglia di aiutare” ha dichiarato Espargaró in un’intervista a Radio Marca. “Dobbiamo già ringraziarlo perché stiamo migliorando continuamente.” Chiaramente dispiace che il pilota di Sabadell abbia girato poco: “Dalla lesione alla clavicola non ha potuto provare molto la KTM, non è facile così capire come migliorare. Nel frattempo però ha fornito tantissime informazioni, soprattutto per quanto riguarda il modo di lavorare.” “Ha parlato di un metodo più efficace per ingegneri ed elettronici, ha già bacchettato qualcuno in fabbrica” ha aggiunto con una risata.

Il minore degli Espargaró non smette di sottolineare il valore aggiunto con l’arrivo di Pedrosa in squadra. “Ha molto talento ed esperienza, è ciò di cui abbiamo bisogno in questo momento. Serve una persona che sia a capo di questo progetto nel test team, in modo che possa aiutarci a migliorare in gara.” Commenta poi anche l’arrivo di Johann Zarco, un ingaggio importante, anche se il francese è più in difficoltà rispetto alle previsioni. “Il suo ingaggio serviva per portare la moto al limite e capire quindi cosa mancava. Una mossa giusta, visti gli importanti investimenti per questo progetto.”

La scorsa stagione Pit Beirer era stato un po’ duro con Pol Espargaró, un fatto riconosciuto dallo stesso Beirer, che ha ammesso di aver esagerato. Lo spagnolo infatti nelle prime tre gare della stagione si è mantenuto costantemente davanti al compagno di box Zarco. “Non servono le scuse, né le voglio” ha dichiarato Espargaró. “Tutto quello che dicono in KTM è dovuto al fatto che c’è voglia di vincere. Serve anche un po’ di pressione perché tutte le tessere del puzzle vadano al loro posto.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Ho dimostrato di meritare la Yamaha”

MotoGP furti Sepang

MotoGP, furti a Sepang: recuperata la refurtiva

Valentino Rossi

Valentino Rossi: “2020 anno cruciale: se non miglioriamo addio MotoGP”