Paolo Ciabatti

Paolo Ciabatti risponde ad Alberto Puig: “Vuole creare polemiche”

Il Direttore Sportivo di Ducati Corse ribatte alle dichiarazioni di Alberto Puig: "Interpreta male le mie parole per creare polemiche".

15 luglio 2019 - 17:54

Nei giorni scorsi Alberto Puig ha espresso parole al vetriolo nei confronti della Ducati. Lo spunto era partito da alcune dichiarazioni di Paolo Ciabatti, male interpretate, secondo cui Honda vinceva solo grazie a Marc Marquez. A distanza di poco tempo arriva la pronta risposta del Direttore Sportivo di Borgo Panigale.

Il team manager HRC, in un’intervista senza remore al giornale spagnolo ‘El Confidencial’, puntava il dito contro Ducati, che ha vinto un solo titolo in MotoGP nel 2007 “in circostanze particolari”. Inoltre secondo Puig il team italiano starebbe investendo tanto senza però “vincere nulla”. Paolo Ciabatti chiarisce che, pur ritenendo chiara l’influenza di Marquez negli ultimi cinque titoli conquistati da Honda, non abbia mai messo in dubbio la storia della casa nipponica. “Puig ha interpretato male le mie dichiarazioni per creare polemiche“, ha detto a Motorsport.com.

Dal debutto nel 2013 Marquez ha dato chiaramente la sua impronta alla Honda, un dato inconfutabile per chiunque. “Con il mio massimo rispetto per la Honda – ha concluso Paolo Ciabatti -, il numero sarebbe stato molto diverso senza Marquez, pur avendo due grandi piloti come Dani Pedrosa e Cal Crutchlow, nel suo caso dal 2015“.

 

1 commento

Katana05
22:58, 15 luglio 2019

Bene fa Ciabatti a continuare a sottolineare che la Honda ha vinto tanto grazie a Marquez. Non come Ducati, che al contrario ha il merito di aver puntato su piloti strapagati e perdenti. Complimenti e avanti così.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Sumi: “Sulle gomme di Rossi dobbiamo capirci meglio”

razali stigefelt petronas srt

Razlan Razali (Petronas SRT): “Yamaha contenta del nostro lavoro”

MotoGP, Valentino Rossi e Danilo Petrucci

MotoGP, mercato piloti: Ducati-Yamaha destini incrociati