MotoGP, Yamaha: team satellite quasi pronto, il dubbio è Movistar

Yamaha Factory lavora su due fronti. Il main sponsor Movistar prende tempo e Lin Jarvis sonda il terreno per Monster. Angel Nieto-Petronas nuovo team satellite?

17 giugno 2018 - 9:48

C’è grande fermento dietro le quinte del team Yamaha Factory impegnato su due fronti per dare una precisa coordinata al futuro MotoGP nel prossimo biennio. Archiviata in largo anticipo la questione piloti, con Vinales riconfermato nel giorno della presentazione e Rossi alla vigilia del primo GP in Qatar, adesso i vertici di Iwata devono mettere un punto fermo sul team satellite e sul main sponsor.

MAIN SPONSOR YAMAHA – Movistar, marchio commerciale con cui Telefónica opera in Spagna e in molti paesi dell’America Latina, ha un contratto in scadenza a fine anno con Yamaha e non è scontato che venga rinnovato alle medesime cifre. Nei giorni scorsi Lin Jarvis è volato a Madrid per sondare il terreno, ma è tornato al Montmelò senza risposte certe, perchè il colosso delle comunicazioni si è preso del tempo, in attesa di conoscere l’esito delle trattative sui diritti televisivi tra Telefónica e Dorna. Nel frattempo il Managing Director britannico sta studiando una via alternativa nel caso Movistar decidesse di mollare la partnership commerciale e avrebbe iniziato a intessere un colloquio con il marchio Monster che dal prossimo anno non sarà più main sponsor del Team Tech3, dal 2019 in orbita KTM dove già regna il colosso delle bibite energetiche Red Bull. Monster vanta già una partnership con Movistar Yamaha e diversi singoli piloti, ma potrebbe decidere di avere un ruolo primario dalla prossima stagione, facendo leva su un campione di sicuro carisma mediatico come Valentino Rossi.

TEAM SATELLITE – Yamaha opera anche su un secondo fronte: il team satellite. Sembra ormai certo l’addio alla MotoGP della squadra belga Marc VDS. Da qualche settimana si sono intensificati i dialoghi tra l’Angel Nieto Team di Gino Borsoi e il colosso petrolifero malese Petronas, intenzionato ad entrare in classe regina e fornire i propri lubrificanti a Yamaha. La risposta definitiva arriverà prima del GP di Assen fra due settimane: “Sono ottimista che entro fine di giugno potremo avere una decisione positiva per la squadra satellite, perchè dobbiamo decidere entro fine giugno. Dobbiamo aspettare ancora 15 giorni”, ha spiegato Lin Jarvis a Sky Sport. La line-up piloti dei sogni sarebbe formata da Dani Pedrosa e Franco Morbidelli? “Sarebbe bello”. Non resta che mettere nero su bianco. Nota a margine: dal prossimo anno la classe regina potrebbe contare una squadra in meno (da 12 a 11 team) e un risparmio di 5 milioni di euro per Dorna.

MES Experience a Franciacorta: tutte le info utili

SBK Misano: i biglietti e le offerte disponibili

MXGP Videopass: prezzi e offerte disponibili

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Maverick Vinales, #JapaneseGP

MotoGP Maverick Vinales nel mirino di Ducati 2021?

Valentino Rossi a Motegi

Motegi, Valentino Rossi: “Partire da dietro è come nella giungla”

marc marquez motegi

MotoGP, Motegi: Dominio Márquez, Quartararo Rookie dell’Anno