Maverick Vinales a Le Mans

MotoGP, Vinales speronato da Bagnaia: “È la seconda volta”

Maverick Vinales speronato da Pecco Bagnaia al 7° giro del GP di Le Mans. Il pilota Yamaha confessa: "Quando parti 11° può succedere".

20 maggio 2019 - 14:08

La gara di Maverick Vinales a Le Mans si è conclusa dopo sette giri, anche se l’11° posto in griglia di partenza aveva già semicondannato il suo week-end. Nelle prove libere il pilota Yamaha ha concluso due volte con il best lap e due volte al 4° posto, sfoderando un bel passo gara che sembrava proiettarlo dritto sul podio finale. Ma sul semi-bagnato delle qualifiche Mack ha perso tonicità e grip, sbagliando inizialmente strategia gomme nel tentativo di ripetere l’impresa di Valentino nella Q1.

La quarta fila ha complicato tutto, ritrovandosi nel gruppone di dietro alle prese con le relative conseguenze. Dopo 7 giri si è ritrovato 14esimo e, nel tentativo di superare Aleix Espargarò è stato colpito da Pecco Bagnaia. Dopo essere stato colpito da Morbidelli a Rio Hondo, la seconda caduta involontaria stagionale rende in salita il suo campionato, con due zero pesanti che preannunciano l’addio ai sogni iridati. “Onestamente, non ho potuto fare nulla. Stavo cercando di superare Aleix in quel momento“, ha spiegato Maverick Vinales. “Penso che sia importante per noi capire gli errori che abbiamo commesso questo weekend, soprattutto nelle qualifiche del sabato. Quando parti dall’11° posto sulla griglia questi tipi di incidenti di gara sono frequenti“.

Impatto fatale Vinales-Bagnaia

Un week-end iniziato sotto una buona stella, reduce dal podio di Jerez, ma terminato a mani vuote. In un campionato di alto livello il podio deve passare necessariamente per le qualifiche. Le rimonte sono sempre possibili, ma non permettono di salire sul podio. “Penso che sarei stato in grado di spingere e chiudere il gap, ma quando si inizia troppo indietro è sempre difficile. Dobbiamo prestare attenzione durante le qualifiche – ha sottolineato Maverick Vinales -, perché è molto importante essere in prima o seconda fila e assicurarci di non commettere lo stesso errore nelle prossime gare“.

Il default francese lo costringe a scivolare in giù di quattro posizioni in classifica piloti, al 10° posto e con 65 punti di distacco da Marc Marquez dopo appena cinque gare. L’inizio gara si rivela ancora una volta fatale per lo spagnolo, anche se stavolta non per un problema di frizione. La buona sorte gli ha voltato le spalle. O, forse, l’ha centrat in pieno. “Sono stato speronato. E’ la seconda volta. Se un giorno lo farò io nessuno potrà dire nulla“, ha sentenziato Vinales.

“In Testa” l’autobiografia di Jonathan Rea in vendita qui https://www.hobbyautoemoto.it/shop/libro-jonathan-rea/libro-autobiografia-jonathan-rea/ oppure ordina via mail qui books@corsedimoto.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ktm test motogp valencia

MotoGP, Spy Attitude: KTM, innovazione continua per il 2020

MotoGP, Andrea Iannone e Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia punta al team satellite: “Bisogna convincere Piaggio”

jordi torres

MotoE: Il team Pons schiera Jordi Torres nel 2020