marquez dovizioso rins vinales quartararo

MotoGP, Viñales: “Quartararo veloce è uno stimolo in più”

Marc Márquez, Andrea Dovizioso, Alex Rins, Maverick Viñales, Fabio Quartararo e Alex Márquez in conferenza stampa ad Aragón.

19 settembre 2019 - 18:02

Non ci si ferma: dopo la tappa a Misano, il Motomondiale si sposta subito al MotorLand Aragón. Il fine settimana di gare si apre come sempre con la conferenza stampa inaugurale. Presenti all’evento il leader MotoGP Marc Márquez, Andrea Dovizioso, Alex Rins, Maverick Viñales, Fabio Quartararo ed il leader Moto2 Alex Márquez.

Si comincia con Marc Márquez, che ha un vantaggio sempre maggiore in classifica iridata. “Vincere o salire sul podio rimane sempre il nostro target. A Misano il weekend non è stato così facile ma siamo arrivati in fondo, incrementando il vantaggio sui rivali. Ora dobbiamo solo goderci ogni gara. Ad Aragón saranno tutti molto veloci e dobbiamo dare il massimo fin da subito. L’approccio al GP non cambia, l’obiettivo rimane sempre lo stesso, ovvero salire sul podio fino a fine stagione, lottando per la vittoria.”

Andrea Dovizioso non è chiaramente soddisfatto del GP di Misano, ma punta a rifarsi subito. “Dopo i test sapevamo che sarebbe stato difficile lottare per il podio. Stavamo migliorando turno dopo turno, non contenti del 6° posto perché potevamo fare meglio, anche se non eravamo da top 3. Questo non è il circuito migliore per noi: possiamo fare meglio di Misano, anche se sappiamo quant’è difficile. Finora abbiamo avuto anche un po’ di sfortuna in alcune gare, ma Marc sta sempre lottando per la vittoria e noi dobbiamo fare ben di più rispetto a quanto fatto finora. Sappiamo che Yamaha ma soprattutto Alex [Rins] saranno sempre più competitivi.”

Alex Rins vuole dimenticare l’errore di domenica e ritornare subito a lottare per le posizioni del podio. “Il GP a Misano è stato difficile, il tarmac è cambiato molto, un aspetto che hanno notato tutti. Ho avuto difficoltà a superare, poi ho commesso un piccolo errore e sono caduto. Ora disputerò un Gran Premio di casa e voglio dare il massimo. Ogni volta che scendo in pista cerco di portate la Suzuki al top: l’anno scorso abbiamo disputato una gran gara e ho chiuso 4°. Vogliamo però migliorare quanto fatto, anche se sarà difficile perché siamo tutti molto vicini. Puntiamo comunque a finire al top.”

Maverick Viñales si dichiara soddisfatto degli ultimi miglioramenti compiuti e punta ad essere tra i protagonisti questo fine settimana. “Quella di Misano è stata bella gara per noi. All’inizio abbiamo avuto qualche difficoltà, ma aver recuperato alla fine significa che stiamo migliorando. Quello di Aragón è un tracciato su cui ho vinto e fatto podi, possiamo fare bene anche questo fine settimana.” Sulla ‘rivalità interna’ con Quartararo, “Avere Fabio così veloce è uno stimolo in più ad essere ancora più competitivi: ci aiuta a fare sempre meglio, a cercare sempre il limite.”

Fabio Quartararo, dopo aver rischiato il colpaccio domenica, punta a migliorare ancora. “Misano è stato il mio miglior GP finora. Quello di Aragón è un tracciato su cui la Yamaha in passato è andata bene, mi piace molto e daremo il massimo per lottare in buone posizioni. Ad inizio stagione pensavamo solo ad ottenere il titolo di Rookie dell’Anno: arrivavo da una stagione difficile e anche nei test non eravamo così veloci. Dal Qatar siamo migliorati tanto, avvicinandoci sempre di più ai top rider. Non mi aspettavo di ottenere questi risultati, voglio continuare così ma bisogna tenere i piedi per terra, pensando solo ad imparare.”

Alex Márquez mantiene la leadership iridata, anche se il vantaggio sui rivali si è ridotto ancora. “A Misano ci aspettavamo di essere più vicini, ma conoscevamo i nostri problemi. Qui ci aspettiamo di fare meglio, ma dobbiamo accumulare più punti possibili. Abbiamo comunque un buon margine in classifica iridata, da continuare a difendere.” Sui rivali, “Sinceramente Augusto Fernández me lo aspettavo, ha avuto qualche problema ad inizio stagione ma si è dimostrato competitivo fin da subito. Io però devo concentrarmi su me stesso, disputare sempre buone gare e guadagnare quanto più possibile.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

48 lorenzo dalla porta

Lorenzo Dalla Porta e Alex Márquez campioni in Australia se…

Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo-Honda: massima intesa dopo Motegi

jeremy alcoba gresini moto3

Moto3: Jeremy Alcoba nel Mondiale 2020 con Gresini