vinales motogp

MotoGP, Viñales: “Nessun disturbo, solo non ero abbastanza veloce”

Maverick Viñales solo 13° in griglia. Non commenta "l'inseguimento" di Márquez, ma spera di partire bene. Aiutato dal nuovo dispositivo anteriore.

29 maggio 2021 - 18:55

Domani scatterà dalla 13^ casella in griglia MotoGP, non esattamente le qualifiche che Maverick Viñales si aspettava. Il pilota Monster Yamaha poi è stato il bersaglio di un ‘inseguimento’ da parte di Marc Márquez, un episodio che però preferisce non commentare. Impuntando l’impossibilità di non passare in Q2 al fatto di non essere stato abbastanza rapido. Ma quel che si nota è che il Viñales neo papà appare particolarmente sorridente e rilassato, determinato solo a dare il massimo in gara per rimediare alla brutta qualifica.

Il primo commento riguarda proprio l’episodio che ha visto protagonisti lui e Márquez. Ma lo spagnolo risponde così: “Onestamente non ho nessun commento da fare. L’unica cosa a cui penso è che non siamo riusciti a fare abbastanza. Anzi, diciamo che siamo stati lenti ecco.” L’unico suo pensiero è questo: “Devo cercare di migliorare per domani.” Qualche disturbo dall’avere l’alfiere HRC incollato agli scarichi? “No, nessun disturbo. Ho realizzato anche un buon giro, ma non lo è stato abbastanza.”

Spiega poi cos’è successo nell’ultimo tentativo utile. Sembrava un errore, ma non è stato proprio così. “Semplicemente ho rallentato” ha raccontato Viñales. “Ho fatto un terzo settore davvero brutto, quindi ho chiuso il gas.” Da questo fine settimana le Yamaha hanno anche il dispositivo anteriore, valutato positivamente per esempio da Quartararo. “Ho sempre la speranza di riuscire a partire bene” ha ammesso lo spagnolo col sorriso, determinato a dare il massimo fin da subito per risalire ed essere protagonista in gara.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

1 commento

FRA 1988
22:42, 29 maggio 2021

Il tempo non è arrivato ed è una ulteriore mazzata sul morale di Vinales. Quartararo lo sta sverniciando in
tutte le condizioni d’asfalto.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez-Honda: senza vittorie monta l’ipotesi addio

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile