MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Voglio il massimo, ma senza fare follie”

Valentino Rossi partirà dall'ultima fila nel GP di Misano. Un sabato da dimenticare, con due cadute che hanno complicato le qualifiche.

18 settembre 2021 - 19:34

Il sabato di MotoGP a Misano si rivela un’altra batosta per Valentino Rossi che partirà dall’ultima fila al fianco di Andrea Dovizioso. Le due cadute, nelle FP3 alla curva 13 e nel Q1 alla 15, hanno complicato le qualifiche. Una piazza in griglia a dir poco entusiasmante e che lascia prevedere un altro Gran Premio nelle retrovie. “Pensavo di poter fare un paio di buoni giri nel Q1, ma è sempre difficile con la gomma anteriore dura. In frenata va meglio, ma a sinistra sei sempre al limite“.

Le cadute del sabato

Nelle FP4 il passo del Dottore è migliorato, ma la qualifica non ha confermato i progressi. “Il mio primo giro veloce non è stato così male, al secondo giro ho fatto un piccolo errore e alla curva 4 ero lontano. Volevo provare un altro prima di cambiare la gomma posteriore, perché pensavo di poter migliorare. Ma dopo l’errore alla curva 4, ero cinque o sei secondi più lento. Non mi aspettavo di perdere il controllo della gomma anteriore in questo modo, è andata così. Sono stato un po’ sfortunato ed è un peccato. Perché se riesco a guidare 1’32″9 al primo giro, penso che avrei potuto fare un buon tempo nel giro successivo”.

Vale non si arrende

A far notizia è più il casco speciale per questo week-end di MotoGP, come ormai da tradizione a Misano. Un fiocco rosa in onore della figlia che nascerà il prossimo anno. Eppure c’è ancora la forte volontà di provare ad ottenere un buon risultato. “Domani devo partire da una pessima posizione in griglia di partenza, ma penso di poter essere un po’ più forte. Devo partire bene e cercare di fare una gara dignitosa con qualche sorpasso“, ha aggiunto Valentino Rossi. Le cadute sono una prova che spinge ancora nonostante le dimissioni annunciate lo scorso mese. “Sono qui e voglio cercare di ottenere il massimo, senza fare nulla di folle. La caduta di questo pomeriggio è molto frustrante perché non stavo andando troppo male nelle FP4. Peccato, ci riproveremo domani“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Marzio Bondi

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli

MotoGP, Morbidelli affila le armi: “Se vince Quartararo non godo”

moto2 misano-2

Moto2 Misano-2: Italiani giù dal podio, Vietti salva il bilancio azzurro

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Non c’è nessuno come Marc Marquez”