MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: tempo di pagelle per Pecco, Morbido e Marini

Valentino Rossi valuta il lavoro dei suoi allievi impegnati in MotoGP. Pecco Bagnaia, Franco Morbidelli e Luca Marini riusciranno a tenere alto il suo nome?

10 settembre 2021 - 10:00

Ultime sei gare in MotoGP per Valentino Rossi e poi toccherà agli allievi della VR46 Academy tenere alto il suo nome. Pecco Bagnaia, Luca Marini, Franco Morbidelli, dal prossimo anno l’esordiente Marco Bezzecchi. Il Dottore lascia in eredità i giovani del suo progetto che proveranno a dare l’assalto al loro primo titolo della Top Class. Per Pecco la gara di Silverstone è stata una batosta sul morale che ha spezzato la sua corsa al sogno iridato. “Pecco è stato veloce per tutto il weekend a Silverstone tranne che per la gara. Era una situazione strana. Purtroppo per me il problema è più grave – commenta Valentino Rossi -. Nel senso che queste gomme per me sono molto morbide e ne soffro ancora, soprattutto negli ultimi anni perché l’ultima gomma posteriore è ancora più morbida“.

Ritorno di Franco e futuro di Luca

Dal prossimo round di Misano rivedremo in pista anche Franco Morbidelli, vicecampione MotoGP 2020. Quest’anno la fortuna gli ha voltato le spalle, il ginocchio gli ha causato problemi e il gap tecnico tra la sua Yamaha M1 e gli altri prototipi era troppo sensibile. Grazie al divorzio prematuro tra la casa giapponese e Maverick Vinales, fra una settimana esordirà nel team factory. “Franco e Carlo (Casabianca) stanno lottando contro il tempo, perché è stata un’operazione importante, l’infortunio al ginocchio di Franco era piuttosto grave. Ha subito un intervento chirurgico importante: tutto va bene, ma il recupero è molto difficile e ho visto Franky soffrire molto. Tanto, tanto impegno ogni giorno e ora, nell’ultimo periodo, è migliorato e cercherà di essere presente a Misano“.

Suo fratello Luca Marini sta compiendo la sua prima stagione in MotoGP ed è ancora in fase di rodaggio. Ha regalato qualche buon spunto, come il quinto posto in Austria-2, anche se adattarsi alla Ducati non è facile per nessuno. Da parte sua potrà contare su una Desmosedici ufficiale dal prossimo anno. “Dal 2022 sarà in una posizione migliore – ha aggiunto Valentino Rossi – perché avrà una moto factory. Penso che sia migliore della moto attuale e potrà essere più competitivo. Il mio consiglio è di dare il massimo, di allenarsi al meglio anche a casa. Credo che dal prossimo anno riuscirà a mostrare la sua velocità e il suo potenziale“.

GP San Marino e Riviera Rimini Biglietti qui

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi e Andrea Dovizioso

Test MotoGP, Valentino Rossi cambia programma. ‘Dovi’ più aggressivo

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo: “Da Dovizioso aspettiamo info su Ducati”

iker lecuona motogp

MotoGP, Iker Lecuona: “Devo mantenere lo stesso spirito di sempre”