MotoGP, Valentino Rossi a Losail

MotoGP, Valentino Rossi portacolori dell’orgoglio italiano

Valentino Rossi ha seminato bene in MotoGP con l'istituzione della VR46 Academy. Quattro dei sei piloti italiani in griglia arrivano dal club di Tavullia.

11 marzo 2021 - 10:38

Valentino Rossi resta fuori dalla top-10 dopo tre giorni in pista. La stagione MotoGP però può riservare molte sorprese sia sul lato personale che a 360 gradi. Perché anche i fiori più belli sono destinati ad appassire, ma l’importante è aver lasciato un seme per la rinascita. Con le dimissioni (temporanee o definitive) di Andrea Dovizioso, la squalifica di Andrea Iannone, i colori italiani rischiavano di assottigliarsi sulla griglia della classe regina. Ma sono arrivati a pareggiare l’aritmetica i due rookie Luca Marini ed Enea Bastianini. il primo arriva direttamente dalla VR46 Academy, che garantisce ben quattro alfieri alla lista dei piloti MotoGP 2021.

L’Academy VR46 orgoglio italiano

Quale pilota italiano saprà tenere alti i nostri colori a breve termine? Ducati promette bene come team, ma i singoli sembrano ancora lontani dai sogni iridati. L’epoca d’oro di Valentino Rossi sembra tramontata, a giudicare dai test in Qatar Pecco Bagnaia potrebbe rappresentare il pilota di punta “verde-bianco-rosso”. Se la Spagna naviga in acque decisamente migliori, il Bel Paese riesce a restare a galla. E buona parte del merito va al veterano di Tavullia. “Sono molto, molto orgoglioso perché ho visto che la truppa italiana comprende sei piloti, quattro dei quali provengono dall’Academy. Per noi è fantastico e siamo molto, molto orgogliosi del nostro lavoro, dell’intero team e di me stesso. Perché portare Franco, Pecco e Luca in MotoGP è qualcosa di splendido – sottolinea Valentino Rossi -. A quanto pare abbiamo fatto un buon lavoro e i nostri piloti sono molto veloci“.

Dalle retrovie spinge Marco Bezzecchi che ha rifiutato il salto in classe regina con Aprilia nel 2021. Giovani leve si stanno aggiungendo nel club di Tavullia, con una squadra marchiata VR46 nel CIV. Bisogna fare le cose per bene e in fretta. Il nuovo team di Valentino Rossi in MotoGP potrebbe essere una garanzia per la bandiera tricolore. Promuovere giovani leve sì, ma cresciute nei confini nazionali. Il baricentro della MotoGP si sposterà inevitabilmente verso Oriente nei prossimi anni, là dove i mercati delle due ruote sono più floridi. Ma l’orgoglio italiano non mollerà la presa!

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

danilo petrucci motogp

MotoGP, Petrucci: ultimo GP in casa e le ipotesi Dakar-MotoAmerica

motogp luca marini

MotoGP, Luca Marini: “Proverò a stare coi primi, posso imparare molto”

bagnaia motogp

MotoGP, Bagnaia: “Quartararo indietro? Devo spingere come se fosse 2°”