MotoGP, Valentino Rossi a Jerez

MotoGP, Valentino Rossi: “Non ho firmato, ma sarò con Petronas al 99%”

Valentino Rossi chiude 5° nella combinata del test MotoGP a Jerez. E sul futuro chiarisce: "Non ho ancora firmato, ma nel 2021 sarò con Petronas al 99%".

15 luglio 2020 - 19:54

Valentino Rossi chiude 5° nella classifica combinata del test MotoGP a Jerez. Bene al mattino, ancora qualche problema di troppo al pomeriggio, soprattutto con il bilanciamento della sua M1. In condizioni di caldo estremo ha riscontrato qualche difficoltà in più rispetto ai colleghi Maverick Viñales, Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. C’è ottimismo in vista del week-end di gara, ma nel box VR46 occorre sistemare ancora diversi dettagli.

Il campione di Tavullia non riesce a nascondere la gioia di essere nuovamente in pista dopo il lockdown. “E’ stato importante fare questa giornata di test. Era tanto tempo che non salivamo sulla MotoGP, bello tornare in pista – spiega a Sky Sport -. Stamattina è andata bene, nel time attack sono stato veloce. Nella combinata sono 5°, ma nel pomeriggio abbiamo avuto dei problemi, non siamo a posto come setting della moto. Bisogna capire bene che gomme usare, saranno la chiave per fare un bel weekend“.

Novità tecniche e di contratto

La storia di questo circuito non è particolarmente favorevole a Valentino Rossi in particolare e alla Yamaha in generale. Sulla frizione della Yamaha M1 è comparsa una levetta, probabilmente un sistema holeshot di ispirazione Ducati che aiuterà in fase di partenza e forse anche in staccata. “Jerez è stata difficile negli ultimi anni per Yamaha, ma soprattutto per me. In condizioni estreme sarà difficile, ma è ancora presto per dirlo. C’è ancora tanto da fare, ma è stato positivo. La levetta? Una cosa nuova, diversa, ci può aiutare in partenza, dobbiamo però capirla meglio“.

Nel paddock della MotoGP tiene banco il rinnovo di Valentino Rossi che ancora non verrà annunciato. Due le certezze: la firma non c’è ancora, ma nel 2021 ci sarà ancora. Resta da capire se con un’opzione sul 2021 o con contratto annuale secco. “Ancora non ho firmato, abbiamo parlato con Yamaha e Petronas per continuare. Sta andando bene, ho parlato con i ragazzi del team, è stato bello. Non è vero che ho firmato, stiamo lavorando. Probabilmente ci sarò l’anno prossimo“. Il Dottore ha riflettuto sul suo futuro da pilota e deciso di voler proseguire l’avventura sulle due ruote. “Questo periodo è stato importante per ragionare, un po’ strano, perché non mi è mai successo di stare a casa così tanto tempo. Ho capito che ho voglia di continuare, di migliorare e di esserci. Al 99% ci sarò il prossimo anno con Petronas“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Franco Morbidelli: “Valentino Rossi ed io stiamo bene insieme”

motogp

MotoGP, l’analisi: chi è migliorato e chi no tra Aragón e Teruel?

alex marquez motogp

MotoGP, Emilio Alzamora: “Alex Márquez ci sta sorprendendo”