MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi non cambia musica: “Manca grip al posteriore”

Valentino Rossi inizia con il piede sbagliato la stagione MotoGP a Jerez. Solito problema di grip al posteriore, domani decisiva la FP3.

17 luglio 2020 - 18:37

Valentino Rossi inizia la stagione MotoGP 2020 con il piede sbagliato. Chiude rispettivamente 13° e 20° le due sessioni di prove libere a Jerez, deve fare i conti con l’irrisolto problema del scivolamento al posteriore. Il gran caldo andaluso manda in tilt il setting della M1 factory, mentre le Yamaha satelliti sembrano aver trovato subito la retta via. “È stata una giornata difficile per me perché non sono mai stato veloce“, spiega il nove volte campione del mondo. “Come successo anche mercoledì la mattina vado un po’ meglio perché è più fresco, soffro il grip con la gomma posteriore. Dopo qualche giro diventa troppo calda e perdo performance“.

Parole che risuonano come una cantilena sin da troppo tempo, l’arrivo del nuovo capotecnico David Munoz non sembra la soluzione. “Non mi sento a mio agio con la moto, non riesco davvero a girare in curva velocemente, è stata una giornata difficile“. La differenza dovrà farla il suo stile di guida, dal momento che i colleghi Yamaha riescono a spiccare il volo in classifica. La mancanza di aderenza sembra un labirinto tecnico all’interno del quale si perde Valentino Rossi. “Ho i maggiori problemi con l’aderenza e la temperatura della gomma posteriore. Dobbiamo lavorare e trovare un modo per migliorare“.

Nel corso della serata i tecnici lavoreranno sul bilanciamento della sua M1, per perfezionare le prestazioni soprattutto nelle curve 10 e 11. “L’anno scorso sono stato veloce anche in Malesia, poi ho avuto più problemi a Valencia, dove faceva freddo. Dipende da come funziona la gomma“. Quasi tutti i piloti sono raccolti in un secondo. “Siamo tutti molto vicini l’uno all’altro. Domani la FP3 sarà molto importante, dobbiamo cercare di essere tra i primi 10. Ma quando guardo le nostre prestazioni e velocità oggi, diventa difficile. Ma sarebbe molto importante“.

1 commento

chris101ar_14588642
21:15, 17 luglio 2020

Forse il momento è arrivato…..ma spero di sbagliarmi.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Aragon 2020

MotoGP, Mir-Quartararo-Vinales-Dovizioso: Coronavirus primo avversario

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aleix Espargarò e il pronostico su Andrea Dovizioso

motogp teruel sky sport

MotoGP, Teruel: occhio agli orari TV! Dirette Sky Sport, DAZN e TV8