MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Mi mancava la mia Yamaha M1”

Valentino Rossi e Maverick Viñales accolgono con entusiasmo il nuovo calendario MotoGP 2020. In una stagione atipica ogni risultato finale è possibile.

11 giugno 2020 - 20:09

Valentino Rossi e Maverick Viñales accolgono con entusiasmo l’uscita del nuovo calendario ufficiale MotoGP 2020. 13 GP che potrebbero rivelare gradite sorprese al team Yamaha factory, con entrambi i piloti che potrebbero fare la voce grossa in questo Mondiale. “Finalmente l’attesa è finita! Penso che l’annuncio di un calendario 2020 aggiornato sia una buona notizia per tutti i fan della MotoGP“, commenta Maio Meregalli. “Ci stiamo preparando per l’inizio della stagione 2020 da settimane presso la sede della Yamaha Motor Racing. Avremo un equipaggio più piccolo e lavoreremo con i dispositivi di protezione individuale obbligatori, tra cui maschere e schermi facciali“.

ROSSI AL TOP DELLA FORMA

Sono solo alcune delle normative anti-Covid che si dovranno rispettare nel paddock della MotoGP. Valentino Rossi è in splendida forma, come attestano i continui allenamenti tra Ranch e piste di motocross. “Penso che tutti provino una grande emozione dopo aver visto il calendario 2020 aggiornato. È un sollievo per tutto il team e anche per i fan – ammette il Dottore -. Il lockdown è stata una situazione seria e strana, ma ha funzionato e penso che alla fine ci faccia apprezzare ancora di più le corse. Mi mancava molto la mia M1. Sarà interessante vedere dove ci troviamo, perché è passato un po’ di tempo dall’ultimo test. Certo, daremo il massimo per essere di nuovo lì davanti e dare ai fan un motivo per seguirci e incoraggiarci“.

VINALES COL VENTO IN POPPA

Maverick Viñales sa di poter ripartire con il vento in poppa dopo i test invernali di MotoGP. “L’annuncio del calendario 2020 aggiornato è una grande notizia! È qualcosa che tutti aspettavamo da molto tempo, specialmente i fan. Ovviamente sono molto entusiasta di guidare di nuovo la mia M1 e di ritrovare il mio equipaggio. È passato molto tempo dagli ultimi test in Qatar. Sarà una stagione atipica, sarà strano guidare senza i fan presenti in pista, almeno per ora. Ma farò del mio meglio per assicurare un bello spettacolo ad ogni round per intrattenere i tifosi a casa“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

savadori motogp

MotoGP: Lorenzo Savadori, Aprilia gli ‘regala’ Valencia e Portimao

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: “Contro Suzuki non possiamo fare nulla”

binder marquez lecuona motogp

MotoGP, la lotta tra rookie: Binder-Márquez appaiati al comando